Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Ottobre 2020

Accoltellato in zona Repubblica. Catturati gli aggressori


Livorno, 15 marzo. Un tunisino di 22 anni è stato accoltellato, da tre marocchini di 27, 24 e 21 anni, che hanno tentato di rapinarlo, ieri sera intorno alle 20 in via del Pantalone, zona Repubblica. Lo hanno avvicinato, gli hanno chiesto di dar loro quello che aveva, alla sua reazione, due hanno cercato di immobilizzarlo e il terzo lo ha colpito con un coltello a serramanico, ferendolo alla schiena, al gluteo, alla coscia e al ginocchio destro. Poi hanno continuato a colpire mentre il malcapitato fuggiva in via delle Galere e poi in via degli Avvalorati, dove è stato trovato a terra sanguinante, da una pattuglia delle Volanti intervenute su segnalazione degli abitanti della zona. Al pronto soccorso dell’ospedale gli sono stati applicati ottanta punti di sutura e rilasciato un referto medico 21 giorni di prognosi. Il coltello spezzato è stato rinvenuto sulla strada. I tre marocchini sono stati individuati poco dopo sugli Scali Finocchietti con gli abiti macchiati di sangue e con piume d’oca del giacchetto dell’aggredito. Aggressione plurima per la dottoressa Olga Arganese, responsabile dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Livorno. Immediato l’intervento degli uomini della Polizia e la collaborazione importante di un cittadino. La zona è calda, ha detto, il quartiere è attenzionato e lo dimostra il fatto che una pattuglia si trovava nelle vicinanze dell’aggressione.
I tre marocchini, dopo il fermo e l’interrogatorio, sono stati arrestati con l’accusa di aggressione e lesioni aggravate e trasferiti al carcere delle Sughere. Il tunisino ha dichiarato che gli è sparito il portafoglio contenente duecento euro, il passaporto e il cellulare della moglie. La refurtiva e si presume altre due armi da taglio non sono state al momento rinvenute. Sul posto sono intervenuti per i rilievi anche gli agenti della scientifica.