Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

17 Gennaio 2021

Aggredisce una donna in via Garibaldi, straniero fermato dalla Polizia


Livorno, 16 dicembre 2018 – Una ragazza dell’apparente età di trent’anni è stata colpita attorno a mezzogiorno di oggi, domenica 16 dicembre, da quello che si presume essere il suo compagno in via Garibaldi, all’altezza della libreria situata non distante dall’incrocio con piazza Garibaldi, al termine di una veloce quanto cruenta discussione domestica.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, la ragazza, non italiana, è stata vista entrare in un portone nei pressi della libreria che c’è all’inizio della strada. Subito dopo si sono sentite delle grida e delle urla. Immediatamente la stessa ragazza è uscita dal palazzo con il volto sanguinante. E dietro a lei è uscito un uomo, in apparenza suo coetaneo o leggermente più anziano, anche lui straniero, che avrebbe tentato di farla rientrare in casa con la forza. Cosa che, secondo quanto hanno riferito a Costa Ovest alcuni testimoni del fatto, non gli è riuscita.

Le grida e la visione della ragazza sul marciapiede con il volto sanguinante e la giacca rotta hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti, che subito sono intervenuti per evitare che l’uomo colpisse ancora la donna o la facesse rientrare con la forza. La ragazza, a quel punto, prima è scappata e poi è tornata indietro, forse per chiarire la situazione. Sul posto, nel frattempo, si era formato un capannello di curiosi. La donna è stata tranquillizzata dalle persone che si sono trovate ad assistere, che l’hanno invitata a rilassarsi, per quanto possibile, affidando alla Polizia, che nel frattempo era stata chiamata, il disbrigo della vicenda e la difesa dei suoi diritti. L’uomo si è dileguato. Sembrava alterato sul piano psicologico.

Sul luogo sono tempestivamente giunte la Polizia e un’ambulanza con il personale medico a bordo inviata dal 118. La donna è stata soccorsa e trasferita al Prono soccorso dell’Ospedale civile, mentre l’uomo, di cui non si conoscono le generalità ma si sa soltanto che non è italiano, è stato rintracciato e fermato dagli agenti. Per la denuncia occorre capire l’entità del danno fisico subito dalla ragazza.