Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 17 agosto 2018

Al chiaro di note, giovani talenti al Goldoni per la città di Livorno


Livorno, 8 febbraio – In piena sintonia con i principi che guidano l’operare del Rotary quale soggetto attivo, motore e propulsore di attività volte all’interesse generale, il Rotary Club Livorno Mascagni e il Rotary Club Livorno, assieme, promuovono l’iniziativa “Al chiaro di note, i giovani talenti del Conservatorio Mascagni per la città di Livorno” in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni e con l’Issm Pietro Mascagni.
L’iniziativa è stata presentata alla stampa questa mattina, giovedì 8 febbraio, dal presidente del Rotary Club Livorno Giorgio Odello, dal presidente del Rotary Club Livorno Mascagni Marco Macchia, dal presidente dell’Issm Mascagni di Livorno Marco Luise e dal direttore della Fondazione Teatro Goldoni Marco Leone.
Un grande concerto, che si terrà martedì 13 febbraio alle ore 21, offerto a Livorno e ai livornesi, cui si aprono le porte del Teatro Goldoni, per un excursus musicale dal Settecento ai nostri giorni, percorrendo con l’orchestra sinfonica, i solisti, l’orchestra dei fiati e le formazioni jazz tutti i tempi e tutti i generi della musica.
Ne sono interpreti giovani e giovanissimi musicisti, allievi del conservatorio livornese: alcuni come solisti, gli altri a comporre le diverse formazioni che si alterneranno sul palcoscenico del Goldoni.
Un’occasione, dunque, anche di riproporre a Livorno e ai livornesi una riflessione sul ruolo dell’Issm Mascagni, che alleva giovani talenti e che tanti di questi forma alle professioni musicali.
Nei suoi sessant’anni e più di vita il conservatorio livornese, che vede la luce nel ’53 per l’iniziativa di musicisti e di appassionati come scuola di musica sostenuta dagli enti locali, il Comune e la Provincia, ha forgiato artisti, strumentisti e docenti, che hanno alimentato e alimentano le grandi formazioni – l’Orchestra filarmonica della Scala, quella del Maggio musicale fiorentino, del San Carlo di Napoli, della Fenice di Venezia – e le formazioni cameristiche, dai Solisti veneti alle numerose formazioni di duo, trio, quartetto altre ancora, o che, a loro volta, si dedicano all’insegnamento nei conservatori e nelle scuole pubbliche a indirizzo musicale o che si spendono, infine, nelle diverse professioni artistiche e tecniche dello spettacolo.
Il Rotary Club Livorno Mascagni e il Rotary Club Livorno, che producono un particolare e costante impegno per valorizzare e promuovere le giovani generazioni, incentivandone la crescita personale e professionale, con questa serata che si realizza in collaborazione sinergica con l’Issm Mascagni e con la Fondazione Teatro Goldoni, intendono offrire al pubblico una vetrina delle eccellenze dell’Istituto, ai giovani che si formano in questa fucina dell’arte musicale un’occasione di promozione e, infine, all’intera comunità un momento di sintesi fra il mondo della formazione professionale e culturale, il Conservatorio, e il mondo della professione artistica, il Teatro.
Il pubblico potrà godere anche dello spettacolo del “cielo” del Goldoni, quando si aprirà la cupola di copertura della platea e la notte penetrerà nel teatro illuminandosi “Al chiaro di note”.
Dunque anche una serata popolare, con un costo contenuto per i biglietti: 15 euro il costo pieno e 10 euro per gli under 18.
E a sottolineare l’impegno sociale e di servizio che anima tutte le iniziative rotariane, l’intero incasso sarà devoluto alla popolazione di Livorno colpita dall’alluvione del 10 settembre scorso.
Anche il programma della serata risponde al desiderio di festa condivisa con la città: si ascoltano brani famosi e universalmente amati; ma non mancano pagine meno note e meno popolari, tutte, però, d’intensa poesia e vitalità.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,