Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Gennaio 2022

Al via a Livorno una campagna informativa contro la violenza sulle donne


(Donatella Nesti) Livorno, 28 ottobre 2021 – Nella sala Consiglio del Comune di Livorno si è svolta oggi, 28 ottobre, una conferenza stampa presieduta dalla vicesindaca Libera Camici per illustrare la campagna informativa contro la violenza sulle donne. Manifesti, locandine, cartoline, con i recapiti per chiedere aiuto contro violenza e stalking, appariranno sui muri della città, nelle farmacie, negli ambulatori medici, in ospedale, sui social. La campagna partirà in concomitanza con il ciclo di iniziative del “Novembre Antiviolenza” che culmina giovedì 25 novembre, “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2021”, ma proseguirà nel corso di tutto il 2021 e 2022.

In apertura della conferenza stampa la vicesindaca Libera Camici ha dichiarato “la violenza contro le donne è un tema del quale non si parla mai abbastanza e non sono mai abbastanza gli strumenti per combatterla. Il tema è diventato ancora più importante da quando è scoppiata la pandemia che ha acuito i problemi di molte famiglie. Il Comune di Livorno intende dare un sostegno alle donne del territorio, aiutandole a conoscere, attraverso numerosi canali, quali strumenti hanno a disposizione per chiedere e ottenere aiuto, attraverso materiale informativo sotto lo slogan “Stop alla violenza contro le donne – Stop allo stalking”.

Presenti numerosi soggetti che, a vari livelli, contribuiscono alla campagna: Associazioni Ippogrifo, Randi, Cesdi, la Consigliera di Parità della Provincia di Livorno Cristina Cerrai, la presidente dell’Ottava Commissione consiliare Francesca Cecchi, la Direttrice U.F. Servizio Sociale Non Autosufficienza e Disabilità Livorno Asl Toscana Nord Ovest Laura Adorni, il presidente dell’Ordine dei Medici di Livorno Pasquale Cognetta, la direttrice delle Farmacie comunali Susanna Fornai, il direttore di Federfarma Marco Viti.
Moltissime le iniziative che verranno pubblicizzate :la campagna 1522 grazie alle mascherine e scontrini delle farmacie aderenti all’iniziativa, gli appuntamenti di scuola-città per sensibilizzare insegnanti ed alunni delle scuole cittadine, seminari giuridici, al centro donna spettacolo polifonico dal titolo ‘Francesca e le altre’ partendo dal quinto canto della Divina Commedia, un incontro con Lucia Annibali, ed un raduno in una piazza cittadina delle donne ‘centaure on the road’.

Con lo slogan “Giù le zampe” l’assessorato alla Tutela Animali del Comune di Livorno offre il proprio contributo alla lotta contro la violenza di genere, oltre che alla lotta contro i maltrattamenti agli animali domestici. La campagna servirà anche per ricordare che il Comune si offre di ospitare gratuitamente, per tutto il tempo necessario, al canile municipale “La cuccia
nel bosco”, gli animali delle donne vittime di violenza che chiedano protezione per lasciare la casa di partner violenti, o comunque abbiano necessità di mettere al riparo dai maltrattamenti l’animale stesso.
Questi i numeri di riferimento: Centro antiviolenza Ippogrifo, presso Centro Donna del Comune di Livorno, largo Strozzi 3, Livorno, telefono 0586-90053, per emergenze: 320-9624006 collegato al 1522, e-mail: ippogrifo@alicia.it. Sportello Vis Provincia di Lvorno, telefono 0586-257229, per emergenze: 334-1680105, e-mail: sportellovis@provincia.livorno.it, Centro antiviolenza Randi, piazza Venti settembre 1G, Livorno, per contatti ed emergenze 339-2785450, e-mail: associazionerandi@gmail.com.

Tags: , ,