Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

5 Dicembre 2020

Area livornese: cabina di regia per la formazione. Il rapporto sul territorio costiero


Livorno, 15 giugno. Una cabina di regia in grado di garantire la formazione, armonizzando le esigenze delle imprese con le competenze dei lavoratori. Sarà istituita entro un mese e si occuperà dell’area livornese, ovvero di quella compresa nei comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo.
La decisione è stata presa questa mattina nel corso della riunione che l’assessore regionale alla formazione e lavoro, Cristina Grieco, ha tenuto a Livorno presso il Centro per l’impiego, presente il consigliere del presidente Rossi per i problemi del lavoro, Gianfranco Simoncini, con le organizzazioni sindacali.
Gli interventi, finanziati dalla Regione Toscana, prevedono percorsi variegati finalizzati al reinserimento lavorativo di coloro che sono rimasti senza occupazione. Le azioni formative potranno essere svolte direttamente in azienda, o esternamente e in collaborazione con i centri per l’impiego.
Sarà compito della cabina di regia adottare la maggiore flessibilità possibile così da venire incontro alle più diverse esigenze di imprese e lavoratori.
Ma Cristina Grieco ha anche detto che occorre “fare sistema, ed essere attenti ai territori e alle imprese. Ed ha meglio specificato “E’ prioritario fare sistema, costruire reti solide per dare risposte alla fragilità e alla frammentazione sociale. La Regione cerca di favorire alleanze tra scuola e lavoro affinché si affronti il cambiamento in atto partendo dal reale fabbisogno formativo delle imprese. Abbiamo la priorità di essere facilitatori per mettere sempre più in relazione la scuola con le imprese, per realizzare una programmazione coerente, seria e attenta ai territori e alle loro potenzialità e vocazioni”.
Ne ha parlato oggi pomeriggio in Camera di commercio della Maremma e del Tirreno nel corso della presentazione di “Sviluppo di un territorio”, il rapporto sull’economia locale, nel corso di un’iniziativa che è stata conclusa dal viceministro dell’economia, Enrico Morando.
Ne è emerso un rapporto che presenta un territorio (quello di Livorno e di Grosseto) con 77.178 imprese e che raggruppa 48 comuni con 560 mila residenti (ben il 15 per cento della popolazione toscana) e 200 chilometri di costa. Tra le ombre un elevato invecchiamento della popolazione con forti ripercussioni sul welfare, tra le luci le quattro filiere che caratterizzano il territorio: agricoltura, manifatturiero, turismo e economia del mare.
“Un rapporto – secondo l’assessore Grieco – completo e ben fatto, utile per fornire un visione prospettica del mercato a noi che abbiamo messo in campo interventi per favorire la formazione manageriale, il passaggio generazionale, l’auto imprenditorialità, anche attraverso strumenti finalizzati a dare forza alle imprese”.