Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

22 Gennaio 2021

Censimento aree e immobili per insediamenti produttivi


Livorno, 18 giugno 2018 – L’Amministrazione comunale ha pubblicato un nuovo avviso esplorativo non vincolante per l’individuazione di aree e immobili posti nel Comune di Livorno da destinare all’insediamento di attività produttive, turistiche e commerciali.
Tramite questo avviso esplorativo, che viene pubblicato due volte l’anno (quello attualmente aperto scade il 30 giugno 2018),l’Amministrazione, tramite opportune iniziative di marketing territoriale, intende favorire l’incontro tra l’offerta dei proprietari di immobili liberi da destinare ad attività produttive, e le richieste provenienti dalle imprese che possono essere interessate ad investire ed insediarsi a Livorno.

L’iniziativa si colloca in linea di continuità con il percorso di rafforzamento del sistema economico locale portato avanti in questi anni dal Comune di Livorno (già a partire dal Progetto Build), nell’ambito del quale è stato sottoscritto il Protocollo d’intesa tra Regione Toscana, ANCI, Comuni e Città Metropolitana di Firenze, finalizzato a consolidare la Rete Invest in Tuscany, per portare avanti azioni congiunte di attrazione di investimenti mediante la promozione delle opportunità presenti sul territorio.

Sia il Comune di Livorno che la Regione Toscana promuovono su vari canali (in particolare il sito internet Invest in Tuscany, ma anche tramite conferenze, eventi, meeting) i pacchetti localizzativi con destinazione d’uso turistico-ricettiva, industriale, produttiva, direzionale, commerciale.
Il pacchetto localizzativo viene anche inserito all’interno del sistema SIT del Comune di Livorno, per il censimento delle aree e delle infrastrutture destinate ad insediamenti produttivi.

Requisiti degli immobili
Gli immobili devono essere immediatamente disponibili.
Le aree/immobili con destinazione logistico/produttiva devono avere una superficie fondiaria disponibile non inferiore a 5mila mq se da edificare (anche da somma di più lotti accorpabili o contigui), mentre per le aree edificate la superficie utile lorda non deve essere inferiore a 2mila mq;
le aree/strutture con destinazione direzionale devono avere una superficie non inferiore a 500 mq;
anche le aree/strutture con destinazione commerciale devono avere una superficie non inferiore a 500 mq;
per le aree/strutture con destinazione turistico/ricettiva la superficie non deve essere inferiore a 3mila mq.

Chi può presentare domanda
L’Amministrazione comunale procede all’aggiornamento dei pacchetti localizzativi già individuati, contattando direttamente gli interessati. Quindichi ha già presentato domanda nei mesi scorsi, non è tenuto a riproporla per le aree già inserite.

Per avanzare nuove proposte di insediamento, possono presentare domanda persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private, che abbiano la disponibilità giuridica dell’area/edificio.
Nel caso in cui l’immobile sia di proprietà di più soggetti, la domanda deve essere presentata da un soggetto unico, in possesso della procura generale o speciale a compiere atti di alienazione o affitto del bene.

Come presentare domanda
L’avviso ed il modulo di domanda sono disponibili online sul sito del Comune di Livorno (www.comune.livorno.it > Bandi e gare > Avvisi).

Le domande, da redarsi unicamente sul modulo predisposto, possono essere inviate entro il 30 giugno 2018 tramite posta ordinariaall’indirizzo: Comune di Livorno – Piani, Programmi e Sviluppo – Piazza del Municipio 1, 57123 Livorno; oppure via pec all’indirizzocomune.livorno@postacert.toscana.it

Dopo la scadenza del 30 giugno, il Comune nominerà un’apposita commissione per l’esame delle proposte in termini di completezza dei dati forniti e di rispondenza dell’area o dell’immobile alle caratteristiche di cui all’avviso esplorativo. La commissione si riserva di chiedere integrazioni alla domanda.

Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi all’ufficio Piani, Programmi e Sviluppo, in Piazza del Municipio 1 (piano terzo), tel. 0586 820.331-430