Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 22 Agosto 2019

Circa duemila reati in meno rispetto allo scorso anno a Livorno e provincia


Livorno, 5 gennaio 2019 – “E’ stato un anno complessivamente soddisfacente. Spero che questo si riversi nella maggiore percezione di sicurezza da parte dei cittadini”.
Ad affermarlo è stato il questore di Livorno, Lorenzo Suraci, che nella giornata di ieri, giovedì 4 gennaio, ha illustrato il bilancio delle attività di Polizia svolte sul territorio livornese, evidenziando la diminuzione complessiva dei reati, tra cui la ricettazione, la rapina e l’estorsione. Questi reati, a livello provinciale, sono circa duemila in meno rispetto al 2017.

Sono aumentati gli arresti che sono passati da 146 nel 2017 a 158 nel 2018 e le persone denunciate in stato di libertà da 1169 a 1546. Sono anche raddoppiate le espulsioni concretizzate con accompagnamento alla frontiera.

“Sono aumentati i servizi di controllo straordinari soprattutto nelle zone meno sicure”, ha aggiunto il questore Suraci. “Controlli svolti ventiquattr’ore su ventiquattro. Questo aumento è dovuto anche alle numerose segnalazioni dei cittadini, che accogliamo sempre molto volentieri e che cerchiamo di realizzare a pieno. Colgo l’occasione per invitare nuovamente chiunque sia a conoscenza di una situazione di pericolo a segnalarcelo tramite telefonate, esposti o qualunque altro tipo di avviso”.

Da segnalare, inoltre, che in aumento sono anche il controllo di luoghi particolarmente affollati come discoteche, sale giochi e bar. Luoghi in cui nel 2018 sono state identificate 72.384 persone.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,