Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Dicembre 2020

Collesalvetti. I bambini di Nugola alla celebrazione del 4 novembre


Collesalvetti, 3 novembre. Questa mattina si è svolta a Nugola la cerimonia ufficiale del Comune di Collesalvetti per la celebrazione del 4 novembre. L’Amministrazione Comunale aveva deciso di anticipare la manifestazione ad oggi per consentire ai bambini della scuola Primaria di Nugola di poter partecipare con i loro insegnanti. Inoltre erano presenti la Vice Sindaco Libera Camici, la Presidente della Commissione Bilancio Emanuela Lancella, il Maresciallo dei Carabinieri Relli, il comandante della Polizia Municipale Cecconi, Don Jacek, Don Ramon e Padre Vincenzo, la associazioni dei combattenti e dei reduci di guerra e l’ANPI, la Pubblica Assistenza e i membri del Consiglio di Frazione di Nugola.
E’ stato un momento importante per ricordare la giornata in cui si celebra l’Unità d’Italia, l’essere popolo, la comunità in cui ogni cittadino ha il dovere di impegnarsi ad anteporre ai proprio interessi particolari, quelli generali.
Il sindaco Lorenzo Bacci nel suo intervento ha ringraziato le Forze Armate per l’impegno quotidiano, riferimento operativo fondamentale anche in situazioni di pace, quando i concittadini si trovano a dover affrontare momenti difficili, come quelli vissuti con la recente alluvione, sottolineando quanto il contributo dei Carabinieri, dei militari della Folgore e di tutte le Forze dell’ordine sia stato decisivo nel lavoro dell’Amministrazione ad intervenire prontamente nei luoghi maggiormente colpiti.
“Questa giornata – ha dichiarato Bacci – ha senso soprattutto se intendiamo il valore dell’unità come una sfida che non finisce al limite dei confini nazionali: tutti noi, oggi, siamo chiamati a guardare a riferimenti ancora più estesi entro i quali condividere diritti e doveri e crescere insieme. Primo fra tutti, l’Unione Europea, vera e propria utopia fino a pochi decenni fa, se si pensa alle guerre fratricide che per secoli hanno insanguinato il nostro continente”
Il Sindaco, a nome personale e dell’Amministrazione Comunale, ha infine rivolto un sentito ringraziamento a Lucrezia Di Caro della Scuola di musica Clara Schumann per aver intonato con l’oboe il Silenzio e l’Inno nazionale.