Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

30 Settembre 2020

Concerto di Natale in Cattedrale conclude la Rassegna


(Angela Simini) Livorno – dicembre. Sta per concludersi una delle più attraenti e qualificate iniziative musicali della nostra città, la “Rassegna di Polifonia Città di Livorno” che, giunta alla 13° edizione, continua a stupirci e a darci prova di costanza e di spirito di iniziativa. Promossa infatti dal Coro stesso con la preziosa compartecipazione del Comune e con il sostegno del Rettorato della Cattedrale, la Rassegna ha raggiunto negli anni l’attuale successo e affermazione, grazie alla professionalità del Maestro Luca Stornello e dei suoi componenti, per cui si è imposta all’attenzione della città e delle istituzioni, sia pubbliche e religiose. E proprio martedì 20 dicembre, alle ore 21.15, si esibirà nella chiara cornice della Cattedrale di San Francesco nel Concerto di Natale col quale farà gli auguri alla città e nello stesso tempo offrirà un saggio molto particolare della sua vivacità e varietà del repertorio, dalla musica sacra alla Messa Jazz di Steve Dobrogosz, compositore statunitense, nato a Raleigh il 26 gennaio 1956. L’esecuzione della Messa costituisce un evento per Livorno, perché è stata presentata in prima assoluta questa estate al Festival Estate Fiesolana dalla Corale Del Corona, diretta dal Maestro Luca Stornello, che ha riscosso un successo strepitoso, successo che si considera di buon augurio per l’imminente concerto.
Il programma inconsueto, audace, volto a far gustare il cammino percorso nei secoli dalla musica polifonica, va a concludere una Rassegna che ha visto momenti importanti e suggestivi: il primo concerto si è svolto il 19 novembre nella Chiesa di San Benedetto (Pz. XX Settembre) con la Corale Santa Cecilia, il secondo, 26 novembre, nella Chiesa Valdese con la Corale Lux Harmonica, il terzo concerto il 3 dicembre nella Chiesa di San Jacopo in Acquaviva col Coro da Camera di Torino. Ed ora, ci aspetta il concerto conclusivo del quale si è fatto promotrice la stessa Corale Rodolfo Del Corona (nella foto), alla quale si deve peraltro l’organizzazione di tutta la Rassegna.
Il Concerto di Natale, che viene dedicato alla memoria dell’amica della Corale, signora Patrizia Dinozzi, è stato opportunamente concepito per condurre gli ascoltatori attraverso la musica sacra alla ricerca dello “Spirito Ritmico”. Questa considerazione nasce dal fatto che in origine i tempi del canto sacro erano dettati dalla parola, elemento saliente delle composizioni. Poi il senso del battito interiore, il senso della pulsazione ha dato alla musica e alla parola una nuova forza, una nuova energia, appunto il ritmo. Il ritmo sarà il filo conduttore della scelta dei brani, dal canto gregoriano allo spiritual e al gospel, passando per la polifonia classica per finire con la bellezza della caleidoscopica Messa Jazz di Steve Dobrogosz: un concerto atipico e accattivante. Sì, perché l’accostamento di stili diversi non è casuale, anzi ci conduce ad esiti sorprendenti, come la conoscenza della Messa Jazz. La serata si articola in due tempi, la prima parte sarà dedicata all’ evoluzione del ritmo nella musica sacra, fino all’ esplosività della Messa Jazz. E c’è anche un’altra novità, al Coro si unisce per questa occasione un ensemble strumentale formato da Giovanna Pieri Buti ed Eleonora Mugnaini, violini, Marta Degl’Innocenti, viola, Bianca Cozzolino, violoncello, Simone Dei contrabbasso, e Massimiliano Fantolini al pianoforte. Si finisce in bellezza con alcuni dei più tradizionali e conosciuti canti natalizi.