Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Agosto 2021

Villa Fabbricotti di Livorno (foto tratta dal sito del Comune di Livorno)

Coronavirus a Livorno, dal 4 maggio riaprono servizi e luoghi pubblici tra cui parchi e cimiteri


(Marco Ceccarini) Livorno, 3 maggio 2020 – E’ una data importante, quella di domani, lunedì 4 maggio, per Livorno ed i livornesi, perché sono molte le attività che riprenderanno ed anche i luoghi pubblici che riapriranno. Tra questi, i parchi cittadini ed i cimiteri.

Tre parchi, quello di Baden Powell in Corea, di Villa Fabbricotti in zona Libertà e di Villa Corridi a Collinaia, riapriranno dalle 10 alle 18, in attesa che il nuovo decreto governativo previsto entro il 18 maggio possa ampliare l’orario e togliere qualche vincolo. L’ingresso ai parchi, infatti, nei prossimi giorni sarà contingentato fino al raggiungimento di un numero massimo di 180 persone per il Baden Powell, 600 per Villa Fabbricotti e 400 per Villa Corridi. In tutti i casi, comunque, sarà possibile accedere ai parchi da un solo ingresso che verrà presidiato da volontari di alcune associazioni e dai vigili della polizia municipale. In tutti i parchi, inoltre, non sarà possibile creare assembramenti e dovranno essere rese evidenti le norme sul distanziamento e sull’utilizzo delle mascherine.

Per quanto riguarda i cimiteri, invece, da domani riapriranno i cimiteri comunali dei Lupi e di Antignano, dove l’ingresso sarà consentito, in ordine alfabetico, ai visitatori dalla lettera A alla lettera F domani, dalla G alla O martedì 5 maggio, dalla P alla Z mercoledì 6 maggio. L’ingresso sarà contingentato solo per i primi tre giorni perché poi l’apertura sarà generale, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale che torna ad essere un metro e con il divieto di assembramenti, come indicato del decreto della presidenza del consiglio dello scorso 26 aprile.
“In ragione delle nuove disposizioni stabilite a livello nazionale, ho ritenuto opportuno dover procedere alla riapertura delle aree cimiteriali a decorrere dal giorno 4 maggio”, ha dichiarato il sindaco, Luca Salvetti, il quale ha anche assicurato che nei primi tre giorni, con la riapertura, sarà assicurata “una forma di contingentamento degli accessi che consenta di limitare l’afflusso dei visitatori e dunque ogni forma di assembramento all’interno delle aree stesse”.

Sempre da domani, fino al 17 maggio, sarà in ogni caso possibile accedere alle aree verdi comunali non recintate, sempre dalle 10 alle 18, con le stesse regole e limitazioni che valgono per i parchi pubblici. Su queste aree sarà esercitata un’attività di controllo da parte della polizia municipale e delle altre forze dell’ordine.

Nel complesso, pur riaprendo zone pubbliche e servizi, i cittadini dovranno attenersi alle disposizioni generali del governo, che prevedono, prima di tutto, l’uso di mascherine e guanti (questi però consigliati r non obbligatori, ndr) e il rispetto della distanza di sicurezza, almeno un metro da persona a persona. Se saranno rispettate le disposizioni governative, che le amministrazioni comunali hanno l’obbligo di far rispettare, i cittadini potranno utilizzare e far utilizzare anche le aree gioco per bambini. E in città, a Livorno come altrove, potranno essere finalmente riutilizzate anche le panchine, sempre nel rispetto delle norme sul distanziamento. L’indicazione proveniente da Roma è di non superare una persona per panchina, a meno che a sedersi accanto non siano familiari conviventi.