Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

7 Giugno 2020

Marco Corsini, avvocato, sindaco di Rio (foto tratta dal sito istituzionale del Comune di Rio)

Coronavirus all’Elba, il sindaco di Rio: “Troppi irresponsabili”


(Stefano Bramanti) Rio, 30 marzo 2020 – Prosegue il focolaio riese da coronavirus Covid-19 sull’isola d’Elba ed esistono pure degli irresponsabili che la sera rompono il divieto di spostamento e si incontrano, mettendo potenzialmente a rischio la comunità, nel caso possano “diffondere inconsapevolmente il temuto morbo”.

Lo ha rivelato Marco Corsini, il sindaco di Rio, e quindi saranno presi provvedimenti severi. Ha annunciato ciò mentre comunicava, con un video, la notizia dell’ottavo caso di contagio da coronavirus, emerso grazie agli accertamenti fatti dall’Asl elbana.

Da quello che ha detto il sindaco, emerge chiaro quindi che quell’area orientale, in particolare Rio Marina, risulta essere la più colpita sull’isola con sei casi su otto accertati. Necessariamente le autorità dovranno arrivare ad attuare ulteriori restrizioni nei movimenti, per cercare di impedire la diffusione del Covid-19 ad altre persone e ad altre parti dell’Elba. Quindi dopo il primo caso, purtroppo già deceduto, proseguiranno le analisi, ha detto il sindaco, che riguarderanno soprattutto Rio Marina e Cavo, la punta estrema orientale dell’isola e saranno sottoposti ad esami anche gli esercenti di negozi.

L’Asl comunque rassicura le persone, facendo presente che il contagio avviene solo se si hanno relazioni strette con un infettato e se si ha a che fare con il soggetto per lungo tempo e in ambiente chiuso.

Il sindaco, infine, nel suo parlare alla popolazione, non ha potuto che ripetere un accorato appello a rimanere in casa, perché gli è stato riferito che taluni non osservano le regole, escono di sera e si incontrano altrove, fuori dal loro domicilio. Il primo cittadino li ha definiti degli “irresponsabili” e pertanto saranno “intensificati i controlli” da parte delle forze dell’ordine e “saranno presi i provvedimenti del caso”.