Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

29 Settembre 2020

Un reparto di terapia intensiva (foto di Norbert Kaiser libera da diritti tratta da English Wikipedia)

Coronavirus, due deceduti e quindici nuovi casi nel territorio della ex Usl nell’ultimo giorno


(Angela Simini) Livorno, 1 aprile 2020 – Secondo il bollettino pubblicato da Toscana Notizie, agenzia d’informazione della Regione Toscana, nella giornata di oggi, mercoledì 1 aprile, a causa del coronavirus Covid-19 nel territorio della ex azienda Usl 6 si registrano due decessi e 15 nuovi casi positivi. Dall’inizio dell’emergenza salgono a 295 i pazienti attualmente positivi a Livorno e provincia. Va tuttavia rilevato che il territorio della ex Usl riguarda anche alcuni comuni della provincia di Pisa, tra cui Riparbella, dove si è verificato uno degli ultimi due decessi, mentre l’altro è avvenuto a Vada nel territorio di Rosignano Marittimo.

Secondo la Regione Toscana sono 259 i nuovi casi positivi in Toscana e nove i decessi nelle ultime ventiquattrore. A livello regionale, in altre parole, sono in aumento i nuovi casi, fenomeno che si spiega con l’aumento del numero dei tamponi, 3410 nell’ultima giornata. In ulteriore calo, invece, è il numero di decessi (ieri erano 13, ndr). Lieve l’aumento dei ricoveri, più quattro rispetto a ieri, e dei ricoveri in terapia intensiva, anche in questo caso quattro in più.

Dall’inizio dell’emergenza in Toscana sono 4867 i contagiati, 42 le guarigioni virali, i cosiddetti “negativizzati”, risultati cioè negativi al test ripetuto per due volte a distanza di ventiquattrore, 140 le guarigioni cliniche, cioè senza più sintomi ma non ancora negativizzati, e ben 253 i decessi . I casi attualmente positivi in cura rimangono 4432.

Come già chiarito dalla nostra testata, spetterà all’Istituto superiore di sanità attribuire le morti al coronavirus, in quanto nella grande maggioranza dei casi, si tratta di persone che avevano patologie concomitanti.