Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2020

Il corridoio di un servizio sanitario (foro d'archivio)

Coronavirus, due vittime e due nuovi casi ma è colpita solo nella città di Livorno


Livorno, 22 aprile 2020 – E’ ancora in un punto di stallo la linea Covid 19, con dati altalenanti ed esiti incerti ormai da troppo tempo, come evidenziano e confermano i bollettini nella giornata odierna, mercoledì 22 aprile. Decrescono i decessi su scala nazionale, oggi 437, ieri 534, migliorano altri dati, ma ancora non si vedono esiti netti. Più confortante invece il fronte della Toscana e in generale quello dell’area vasta Toscana nordovest che, purtroppo, stride con quello delle zone sanitarie della ex Usl 6, comprendenti la zona Livornese, la Bassa Val di Cecina con la Val di Cornia, l’isola d’Elba, dove oggi si registrano due decessi.

Per la provincia di Livorno, l’agenzia Toscana Notizie, report della Regione Toscana, riporta due nuovi contagi e due decessi, dati poi confermati dal bollettino serale dell’azienda Usl Toscana Nordovest. Le vittime, entrambe di Livorno, sono un uomo di 83 anni e una donna di 93 anni. Anche i nuovi contagi sono stati individuati nell’area sanitaria di Livorno. Nessun caso, invece, nella zona sanitaria della Val di Cecina e della Valdicornia così come in quella dell’isola d’Elba.

Oggi, dunque, per il territorio dell’ex Usl 6, inserito nell’area vasta sanitaria dell’Usl Toscana nordovest, non si registra nessuna discrepanza tra quanto trasmesso dall’agenzia Toscana Notizie, organo d’informazione della Regione, e il bollettino serale dell’azienda Usl Toscana Nordovest, discrepanza che, quando si verifica, è da attribuirsi ai diversi orari e alle diverse modalità di rilevazione dei dati da parte della Regione e dell’azienda Usl nordovest.

Il report di Toscana Notizie segnala 2760 nuovi contagi e un numero di nuovi decessi uguale a quello di ieri, cioè 19, di cui undici uomini ed otto donne, con un’età media di circa 83 anni. Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, che oggi sono complessivamente 994, dieci in meno di ieri, di cui 174 in terapia intensiva, tre in più rispetto a ieri. Le persone complessivamente guarite salgono a 1828, più 533 rispetto a ieri, il 41,2 per cento, 995 le persone “clinicamente guarite”, più 55 per cento, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 833, più 27,6 per cento dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Abbastanza invariata, rispetto a ieri, la situazione nell’area vasta dell’azienda Usl Toscana Nordovest (i dati di questa comprendono anche quelli dell’azienda ospedaliero-universitaria di Pisa, ndr) dove si sono registrati 14 nuovi casi positivi ai quali bisogna aggiungerne due da attribuire ad altra azienda o ad altra regione per un totale di 16 casi contro gli 11 di ieri. I nuovi decessi registrati sono invece sono cinque (ieri tre, ndr) dei quali i due registrati nelle aree sanitarie livornesi.

Sul territorio dell’azienda Toscana nordovest continua ad aumentare in maniera consistente il numero dei guariti. Si sono registrate finora 325 guarigioni virali, i cosiddetti negativizzati, e 745 guarigioni cliniche per un totale di 1079 guariti.

Per quanto riguarda i ricoveri per coronavirus Covid-19 negli ospedali dell’azienda Usl Toscana nordovest ad oggi sono in totale 215, di cui 44 in terapia intensiva. Sono infine 7773 le persone in isolamento domiciliare.

Vediamo, infine, la situazione nazionale. Il bollettino della Protezione civile registra un totale di 187327 contagiati, con un incremento rispetto a ieri di 3370 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 107699, dieci in meno rispetto a ieri. I pazienti guariti sono in totale 54543, cioè 2943 in più rispetto a ieri. Diminuiscono di 87 unità, invece, i ricoveri in terapia intensiva. Purtroppo il numero dei deceduti, 437 nelle ultime ventiquattrore, per quanto più basso di ieri, quando sono stati 534, è ancora alto e tragicamente alto è il totale che sale a 25085.