Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

29 Settembre 2020

Una sala di rianimazione e terapia intensiva (foto d'archivio)

Coronavirus, epidemia in discesa nelle zone sanitarie della ex Usl


(Angela Simini) Livorno, 14 aprile 2020 – Tornano a salire i decessi per coronavirus Covid-19 a livello nazionale, ben 602, contro i 566 di ieri, secondo il bollettino della Protezione civile diramato in data odierna, martedì 14 aprile, da Rainews 24, mentre più incoraggianti risultano i dati toscani forniti dall’agenzia Toscana Notizie e quelli locali integrati dall’azienda dell’Usl Toscana Nordovest. A livello regionale i decessi sono 20 con 137 nuovi casi, mentre nell’area della ex Usl 6 non si registra nessuna nuova vittima del coronavirus e secondo l’azienda Nordovest soltanto 3 nuovi casi di positività.

Seguiamo, per ordine, partendo da uno sguardo sul totale nazionale. Angelo Borrelli, capo della Protezione civile, nel pomeriggio ha comunicato questa situazione: 602 i nuovi decessi che, dunque, raggiungono complessivamente quota 21602, 2972 i nuovi casi che portano a un totale di 162488 ma anche 1677 guariti che fanno salire il dato di coloro che ne sono usciti a 37130. In calo, inoltre, sono anche i ricoveri sia in terapia intensiva, meno 76, che i ricoveri ordinari, 12 in meno di ieri.

Al momento il dato positivo per Borrelli e per Massimo Antonelli, quest’ultimo del policlinico Gemelli di Roma, è il calo dei ricoveri in terapia intensiva, sia perché alleggerisce gli ospedali, sia come indice in sé della virulenza o meno del Covid-19.

Antonelli ha assicurato che il comitato scientifico si prende adeguata cura anche dei disabili e degli anziani e ha ribadito che si stanno facendo tamponi in scala elevatissima e che, quando ciò non avviene, è per mancanza di materiale adeguato a disposizione.

Ed ora prendiamo in considerazione i dati toscani, forniti dall’agenzia Toscana Notizie che ogni giorno comunica i dati rilevati a mezzogiorno dalla Regione Toscana e che essi si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata eseguita la diagnosi.

Risulta che i decessi, dall’inizio dell’epidemia, in Toscana sono stati 538, compresi i venti registrati oggi. Il dato di 20 decessi fa sì che essi siano tre meno di ieri, di cui 11 uomini e 9 donne, con un’età media superiore a 84 anni ed affetti da patologie pregresse.

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, ad oggi, crescono e sono complessivamente 1227, 10 in più di ieri, mentre 1002 sono i ricoveri ordinari. Rimane invece identico, 225, il numero di coloro che sono in terapia intensiva.

In Toscana, nel complesso, i tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 82269. Nelle ultime ventiquattrore ne sono stati eseguiti 2404, dato che spiega l’aumento dei contagi. In aumento, tuttavia, sono anche le guarigioni che raggiungono quota 637, 22 in più di ieri, delle quali 349, più 3, sono i soggetti “clinicamente guariti” mentre 288, più 19, sono le persone dichiarate guarite a tutti gli effetti.

Per quanto riguarda il territorio della ex Usl 6, che comprende le tre zone sanitarie denominate Livornese, Valli Etrusche ed Elba, il bollettino serale dell’azienda di area vasta Toscana Nordovest, come sempre, entra maggiormente nel dettaglio. Nel territorio livornese, secondo la Regione, si registrano 6 nuovi contagi e nessun decesso. Secondo l’azienda Usl Toscana Nordovest, che lavora sulla residenza delle persone e non al luogo in cui è stata eseguita la diagnosi, i nuogi casi sono tre, due nella zona sanitaria di Livorno e uno in quella dell’isola d’Elba.

L’azienda Toscana Nordovest evidenzia che essa svolge una valutazione dei tamponi effettuati a ritmo continuo e che gli orari di estrazione dei dati, di conseguenza, possono essere vicini a quelli della Regione Toscana, almeno fino a mezzogiorno, ma non sono sovrapponibili. Inoltre, con la sua statistica, l’azienda sanitaria lavora sulla residenza delle persone e incrocia vari dati legati ai pazienti mentre l’informazione in possesso della Regione, come sopra riportato, fa riferimento alla provincia di segnalazione.

Nell’area vasta della Toscana Nordovest i nuovi casi positivi sono 53 contro i 67 di ieri. Nella zona Livornese, come detto, si registrano due casi, uno a Livorno città e uno a Collesalvetti, più un altro nella zona sanitaria dell’isola d’Elba. Nessun nuovo caso, invece, si è verificato nelle ultime ventiquattrore nella zona delle Valli Etrusche che comprende la Valdicecina e la Valdicornia.

L’azienda Toscana Nordovest, inoltre, fa notare che ci sono anche 28 casi da attribuire ad altre aziende sanitarie o ad altre Regioni ed evidenzia, inoltre, nel territorio dell’area vasta continua ad aumentare in maniera consistente il numero dei guariti: si sono registrate finora 121 guarigioni virali, i cosiddetti “negativizzati”, e 129 guarigioni cliniche, cosa che fa arrivare il totale dei guariti a 250.