Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

4 Giugno 2020

Angelo Zini, sindaco di Portoferraio (foto tratta dal sito del Comune di Portoferraio)

Coronavirus, il quinto caso all’Elba è una ventenne


(Stefano Bramanti) Portoferraio, 27 marzo 2020 – Coronavirus all’isola d’Elba, trovato il quinto caso, di nuovo nella zona riese, anche se al confine con il comune di Portoferraio, e questa volta è una giovane ragazza sui vent’anni, rientrata pare dall’Inghilterra. Sta bene e quindi è stata messa in isolamento al proprio domicilio e poi sarà valutato se trasferirla in ospedale, al terzo piano, che è stato allestito come zona Covid.

Sono stazionarie, anche se preoccupanti, le condizioni del portoferraiese trasferito al Cisanello di Pisa con l’elicottero. Sono stati fatti controlli sul luogo di lavoro in cui agiva tale infetto e fortunatamente sono al momento risultati tutti negativi, così come altri controlli verso persone che avevano contattato le due coppie i coniugi infettate, ancora isolate al proprio domicilio eccetto il soggetto trasportato a Pisa.
Il sindaco Marco Corsini di Rio ha disposto lo screening nel territorio per individuare eventuali altri contagiati e sono svolte ancora indagini nel comune di Portoferraio.

Angelo Zini, sindaco di Portoferraio e presidente della Conferenza dei sindaci deputato al settore Sanità, ha disposto la verifica della residenza sanitaria assistenziale di San Giovanni, per cui tutti gli ospiti, circa trenta, ma anche gli operatori, saranno posti a tampone o ad altri accertamenti del caso.

Un ringraziamento da parte del sindaco Zini è stato rivolto a tutte le forze in campo che agiscono per tutelare le persone in un momento così difficile e quindi tutti gli operatori sanitari, le forze dell’ordine, volontarie l’invito è il solito: stare tutti in casa, uscire l’indispensabile per i casi previsti dalla legge, quindi anche per la spesa cercando di farla una volta a settimana. Negli spostamenti rispettare tutte le disposizioni governative in maniera rigorosa.