Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

10 Aprile 2020

Coronavirus, la Fondazione Livorno regala alla Usl un ecografo da sessantamila euro


(Angela Simini) Livorno, 21 marzo 2020 – La Fondazione Livorno ha messo a disposizione dell’Usl Toscana Nordovest, che tra le altre concerne le zone sanitarie di Livorno, Valdicornia, isola d’Elba e gli ospedali di Livorno, Cecina, Piombino e Portoferraio, ben 100 mila euro. Un contributo importante, in questo inizio di primavera, per l’acquisto di nuove attrezzature sanitarie, acquisto che rappresenta un grande supporto e una fonte di incoraggiamento nella lotta al coronavirus Covid-19.

L’azienda Usl ha già ordinato trentatre Kit di caschi per la ventilazione donati dalla Fondazione agli spedali riuniti di Livorno, una dotazione che consentirà a medici ed infermieri di allestire trentatre nuove postazioni per pazienti colpiti dal coronavirus Covid-19 che necessitano di immediato intervento per problemi di ossigenazione.

Ma è delle ultime ore la notizia che, nella mattinata di oggi, sanato 21 marzo, è partito l’ordine per l’acquisto, presso un’azienda di Calenzano, di un ecografo portatile carrellato destinato al reparto di Rianimazione dell’ospedale di Livorno.

La richiesta, inoltrata dagli spedali riuniti di Livorno, è pervenuta a Fondazione Livorno, presieduta da Riccardo Vitti, attraverso l’azienda Usl Toscana nord ovest.

“Per questo apparecchio la disponibilità è immediata e quindi arriverà a destinazione a breve termine”, si legge in un comunicato stampa della Fondazione. “Si tratta di un rivoluzionario sistema a ultrasuoni dotato di caratteristiche innovative di alta prestazione che combina la modalità semplice di utilizzo ad un sistema intelligente in grado di fornire immagini di straordinaria qualità”.

Il suo costo, pari a 61 mila 500 euro, sarà totalmente a carico della Fondazione Livorno. Al momento questa spesa va contemplata nella cifra di 100 mila euro messa a disposizione.