Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

22 Settembre 2020

Un reparto di rianimazione e terapia intensiva (foto libera da diritti tratta da Wikimedia)

Coronavirus, un solo nuovo caso nelle aree della ex Usl ed è a Livorno


(Angela Simini) Livorno, 30 aprile 2020 – Si profila più confortante la situazione derivante dal coronavirus Covid-19 nella giornata di oggi, giovedì 30 aprile, con un calo di decessi nel Paese, in Toscana e nel territorio dell’ex Usl 6 comprendente la zona Livornese, la Bassa Valle di Cecina con la Val di Cornia, l’isola d’Elba.

Nel territorio dell’ex Usl, l’agenzia regionale di stampa Toscana Notizie, report ufficiale della Regione Toscana, non rileva nuovi contagi ed informa che nelle ultime ventiquattrore non vi è stato nessun decesso, mentre il bollettino serale dell’Usl Toscana Nordovest segnala un contagio nella zona di Livorno, confermando il nessun decesso. Discrepanza, questa, attribuibile ai diversi orari e alle diverse modalità di rilevazione dei dati da parte della Regione e dell’azienda Usl Nordovest.

In Toscana, secondo l’agenzia regionale d’informazione, si registrano 15 nuovi decessi, ieri sedici, otto uomini e sette donne con un’età media di 81 anni. Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid-19 che oggi sono complessivamente 672, 43 meno di ieri, di cui 126 in terapia intensiva, 13 meno di ieri, dato questo molto positivo in quanto rappresenta il punto più basso raggiunto dal 18 marzo scorso per il totale dei ricoveri. Le persone complessivamente guarite salgono a 2926, 124 più di ieri, di cui 1324 le persone “clinicamente guarite” (più 19, ndr), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 1602 (105 persone più di ieri, ndr ) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali.

Per l’area vasta dell’azienda Toscana Nordovest, i cui dati comprendono anche quelli l’azienda ospedaliero-universitaria di Pisa, il bollettino serale registra cinque nuovi casi positivi, dei quali uno solo nell’area dell’ex Usl, precisamente nel comune di Livorno, nessun caso all’Elba e nelle Valli Etrusche, la zona sanitaria quest’ultima della Bassa Val di Cecina e della di Cornia. Su tutto il territorio aziendale, in ogni caso, continua ad aumentare il numero dei guariti. Finora i guariti virali, i cosiddetti “negativizzati”, sono 690, ieri 628, mentre i guariti a tutti gli effetti sono 1066, ieri 1063, per un totale di 1756 guariti, ieri 1691. I ricoveri per Covid-19, ad oggi, sono in totale 140 di cui 36 in terapia intensiva. Dal monitoraggio giornaliero risultano infine essere 5786, ieri 5848, le persone in isolamento domiciliare su tutto il territorio aziendale. Inoltre nell’area vasta Nordovest si segnalano due decessi, nessuno dei quali, come detto, nel territorio della vecchia Usl.

Di “dati confortanti” ha parlato Angelo Borrelli, capo della Protezione civile nazionale, nel comunicare il bollettino odierno che, in Italia, riporta 285 decessi, ieri 323. La curva Covid-19 scende di 3106 casi positivi fino ad un totale di 101551 (ieri 104657, ndr). Prosegue il trend in calo dei ricoveri, oggi 1061 unità, con 101 in meno in terapia intensiva, mentre raddoppia il numero giornaliero dei guariti, 4693.

“Sono proprio questi dati in forte calo che ci danno la prova che le misure restrittive sono state positive. Sono diminuiti i decessi, addirittura dimezzati nell’ultimo mese, e se guardiamo indietro, la percentuale è molto più importante. Ma attenzione. Il virus è ancora fra noi e non possiamo abbassare la guardia”, ha commentato Borrelli.