Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

1 Ottobre 2020

Da Livorno a Rimini per fondare una nuova Sinistra in Italia


Livorno, 13 febbraio – Da venerdì a domenica prossimi, dal 17 al 19 febbraio compresi, si svolgerà a Rimini il congresso fondativo di Sinistra Italiana. Nel capoluogo romagnolo convergeranno i delegati eletti e gli invitati scelti, su base provinciale, in tutta Italia. Dal congresso, secondo le intenzioni del gruppo che ha promosso l’avvio di questo progetto politico, dovrà uscire “una forza politica organizzata, aperta e non autoreferenziale, ma anche non subalterna culturalmente e politicamente a chi in questi anni ha fatto l’opposto di un programma di governo di sinistra”. A Rimini, ovviamente, ci saranno anche i delegati di Livorno e provincia. In una nota stampa, si legge: “Non crediamo che jobs act, sblocca Italia, buona scuola, siano figli soltanto di Matteo Renzi e dei renziani ma sono parte di una deriva liberista a cui il Pd si è lanciato in maniera progressiva già con il governo Monti e sciagurate legge come la Fornero, malgrado la parentesi elettorale di Italia bene comune dove tutte intenzioni sono rimaste sulla carta sottoscritta da Bersani e Vendola”. E ancora: “Non crediamo che basti sconfiggere quel gruppo dirigente in delle primarie per imporre quella profonda discontinuità di cui c’è bisogno e per questo prendiamo le distanze come delegati al congresso nazionale alla scelta minoritaria e subalterna al Pd fatta da Arturo Scotto e altri parlamentari, sempre più distanza da Sinistra Italiana e dalla sua ragione fondativa”. Secondo i costituendi livornesi di Sinistra Italiana, “oggi crediamo che con la sfida a Renzi, condotta nello stesso campo di Renzi e di chi lo ha sostenuto in questi anni, si rischi solo di legittimare il riproporsi di storie già viste” ma anche “oggi crediamo invece che in un Paese in cui un italiano su due non vota, in cui ci sono 10 milioni di poveri, 136 milioni di voucher, ci sia di sicuro una impellente necessità e forse anche un grande spazio per una proposta politica d’alternativa credibile e coerente”. La promessa è chiara: “Lo faremo insieme quasi mille persone delegate e invitate da tutta Italia, a Rimini e lo faremo a Livorno con le tante nuove persone che si sono avvicinate in questi mesi e si avvicineranno a Sinistra Italiana sul territorio provinciale”. I delegati livornesi sono Giulio Cesare Ricci, Donatella Becattini, Andrea Ghilarducci, Sabrina Centelli, Niccolò Gherarducci, Cinzia Bartalini ed Alessio Flammia.