Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

16 Luglio 2020

Dal lungomare al centro, la festa di San Silvestro torna in piazza della Repubblica


(Angela Simini) Livorno, 19 dicembre 2019 – Dalla Terrazza Mascagni, dove si era soliti festeggiare, quest’anno si torna in pieno centro, in Piazza della Repubblica con la Fortezza Nuova scenograficamente illuminata, ad aspettare il nuovo anno. Sarà una notte di luci e di musica, sulle note dei Beatles e degli Abba con Abbadream & Orchestra, di fuochi artificiali e video immagini proiettate in loop sulla parete della Fortezza Nuova davanti alla piazza, che coinvolgerà i livornesi dalle ore 22.

“Vi aspetto per stare tutti insieme!”, così il sindaco Luca Salvetti, nel corso della presentazione della notte di San Silvestro, ha rivolto l’ invito alla città ed ha illustrato con evidente orgoglio programmi e motivazioni, insieme all’ assessore alla cultura Simone Lenzi, agli assessori Rocco Garufo e Simone Lenzi.

“Si è scelta come location la Piazza della Repubblica”, ha motivato il sindaco, “per riportare la storia in Centro e per riqualificare e far rivivere il Centro, una soluzione affascinante e divertente”.

L’evento è stato organizzato con la Fondazione Lem (Livornoeuromediterranea), ormai in esaurimento, chiusa in una “armadio” da cui il sindaco ha deciso di trarla fuori e di rianimarla per riprendere il cammino, di modificarne lo statuto, per farne uno strumento atto a rilanciare la cultura della città. E’ emerso dai singoli interventi che la notte di San Silvestro, si inquadra tra innovazione e tradizione, all’insegna del divertimento, ma nel rispetto del “bello e dell’arte”.

Farà da sfondo una “multivisione architetturale” come viene definita dal visual designer Paolo Buroni che l’ha ideata e che l’ha descritta: “Una scenografica e suggestiva serie di immagini in loop sarà proiettata sulla parete della Fortezza Nuova che si affaccia sui Fossi Medicei e sulla Piazza. E’ un racconto per immagini della città tra passato e presente, alternate ai capolavori di Amedeo Modigliani”. Ma, per vederle, non si deve aspettare la sera del 31 gennaio, perché questa importante ed artistica opera, frutto del grande talento artistico di Paolo Buroni, sarà inaugurata venerdì prossimo 20 dicembre alle ore 18.30, per tornare ad accendersi ogni giorno dalle 18.30 fino alle 22 con accompagnamento musicale per tutto il tempo della retrospettiva “Modigliani e l’avventura di Montparnasse”, cioè il 16 febbraio 2020.

Il sindaco ha reso noto che il costo di questo evento è compreso tra i cinquantamila ed i sessantamila euro, in linea con quanto è accaduto negli anni precedenti.

Vediamo il programma della serata di San Silvestro:

Si parte alle ore 22 con le gag e gli intrattenimenti di Alessia Cespuglio e Claudio Marmugi.

Quindi al suono di “All you need is love” hanno inizio danze e un percorso tra le melodie più note dei Beatles con l’Orchestra Modigliani diretta da Stefano Brondi e formata da 20 musicisti, tra cui Alberto Fiorentini, Alessandro Nottoli, Dario Arnane e Piggy Rock.

Alle ore 23 è la volta di Abbandream & Orchestra , un omaggio ai successi del gruppo musicale svedese, che ha raggiunto l’acme della notorietà col musicall “Mamma mia”. Le canzoni saranno eseguite interamente dal vivo con la presenza di due voci femminili, ci saranno anche cambi di costume e di coreografie.

A mezzanotte : fuochi artificiali “piromusicali” dalla Fortezza Nuova.

Dopo le ore 24 la festa continua con la Baro Drom Orkestar. Formata da 4 musicisti la band proporrà i ritmi dell’est e del sud Europa mischiando Klezmer, musica armena, pizzica salentina e balkan; una serie di canzoni tradizionali completamente stravolte ed un repertorio di loro composizione prevalentemente di Gipsy dance.