Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

18 Gennaio 2021

Daspo per dieci tifosi del Verona, provocarono gli incidenti del 22 dicembre


Livorno, 18 maggio 2019 – Sono stati puniti con il Daspo dieci tifosi del Verona Hellas ritenuti tra i responsabili degli scontri avutisi allo stadio Picchi lo scorso 22 dicembre dopo la partita tra il Livorno e il Verona. I provvedimenti del Daspo sono stati disposti dal questore di Livorno, Lorenzo Suraci, alla luce dei fatti accaduti.

In occasione della partita tra gli amaranto del Livorno ed i gialloblu del Verona, un gruppo di sostenitori della squadra veronese si rese autore di “condotte provocatorie e scorrette sia prima della partita che al termine”, afferma la Questura, che ha agito anche grazie alle immagini delle telecamere. La Polizia, in relazione a quei fatti, è riuscita ad identificare gli ultras dell’Hellas che avevano cercato di forzare i blocchi delle forze dell’ordine.
In tutto dieci persone, tra i 23 ed i 45 anni, residenti nella provincia di Verona, quattro dei quali avevano già scontato uno o più divieti di accedere alle manifestazioni sportive, sono stati colpiti dal provvedimento. Per i quattro recidivi, il Daspo resterà valido per cinque anni, durante i quali dovranno anche presentarsi alla Polizia in occasione delle partite sia interne che esterne del Verona, mentre per gli altri sei la durata del divieto sarà da uno a due anni, a seconda della gravità delle condotte.

Nel corso dell’istruttoria, preliminare all’irrogazione dei Daspo, la Questura di Livorno ha stralciato la posizione di un undicesimo tifoso, all’epoca minorenne, per il quale è stata accertata la sostanziale estraneità ai fatti.