Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

30 Settembre 2020

E’ morta Mamma Franca, mitico personaggio della Livorno anni Sessanta


Livorno, 1 febbraio – Era sparita dalla sua mitica Piazza XX Settembre, allora occupato dal mitico mercatino americano, dove seduta davanti al negozio di pellicceria e pelletteria, “Roberta Pelle”, invitava i passanti, possibili clienti ad entrare e a vedere le sue belle pellicce. Un massa di capelli biondi ossigenati, procaci labbra rosse, occhi vispi e allegri per uno sguardo attento, Mamma Franca, il suo nome d’arte, la signora Franca Pannocchia, ha incantato, consolato e rallegrato centinaia di ragazze e donne, sposate e singole, giovani uomini e qualche attempato signore, vendendo loro capi di pellicceria, che negli anni sessanta erano il sogno di tanti. “La pelliccia – era il suo slogan – è un diritto di tutte le donne”. Era una presenza “autorevole” della piazza. Ha vestito le livornesi, femmine e maschi, facendo indossare all’interno del suo vasto locale, i capi da flessuose e bellissime modelle, forse le prima sfilate in quella piazza XX Settembre, così attraente e accattivante, dove si vendeva quel tanto di produzione americana da far accorrere da tutta toscana e anche d’Italia clienti, che amavano gli acquisti originale. Mamma Franca era veramente “mitica”, ancora prima delle televendite sulle reti televisive locali e regionali. Nell’immagine appare con il figlio Roberto in un video postato su youtube durante una televendita trasmessa da Telecentro 1. Sempre pronta al sorriso e alla battuta felice. Poi, trascorsi gli anni del boom, il negozio ha cessato l’attività e anche lei ha lasciato la città per alcuni anni. Si racconta fosse andata a Trieste. Ma i tanti, o pochi, livornesi con i capelli bianchi, la ricordano ancora. E sapevano del suo ritorno. Poche ore fa la notizia della morte a 85 anni, in ospedale a Livorno, assistita dal figlio Roberto.