Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

5 Febbraio 2023

Gino Baldi

E’ scomparso Gino Baldi, storico direttore della Cna provinciale di Livorno


(Redazione) Livorno, 6 aprile 2022 – E’ scomparso nella serata di ieri, martedì 5 aprile, Gino Baldi, storico direttore della Cna provinciale di Livorno. Tra poche settimane avrebbe compiuto 73 anni. Baldi è stato a capo della Cna livornese, ininterottamente, dal 1977 al 2008. Ammalato da tempo, lascia la moglie Cinzia e due figli, Chiara e Matteo.

Assieme alla famiglia, è statla proprio la Cna ad annunciare la scomparsa di Baldi, vero e proprio esempio di self-made man. Aveva iniziato a lavorare per la Cna come fattorino e ne era diventato, ancora giovane, direttore.

Durante la sua lunga carriera, Baldi ha ricoperto numerosi incarichi sindacali ed amministrativi a livello locale, regionale e nazionale, fra cui vicepresidente della società Interporto dal 2000 al 2006 in rappresentanza delle Camere di Commercio di Livorno e Pisa, amministratore delegato dell’Artigianato Transfrontaliero con sede a Bastia dal 1999 al 2008 e membro del Comitato Autotrasportatori presso la Motorizzazione dal 1983 al 1994. E’ stato inoltre membro del Consiglio regionale Fita Cna e della direzione regionale (1981-1993), consigliere camerale e membro della giunta della Camera di Commercio di Livorno (1998-2013), presidente della sezione trasporti della Consulta economico-provinciale (2000-2008), membro della commissione provinciale Artigianato alla Camera di Commercio di Livorno (1999-2004), membro del consiglio di amministrazione della Spil (2003) e membro del consiglio di amministrazione dell’Ater (1980-1989).

“Baldi ha guidato la locale Cna con grande determinazione e lungimiranza fino a farne un punto di riferimento per l’economia e la politica a livello provinciale”, afferma la Cna in una nota. “Entrato giovanissimo nella prima storica sede di via Ricasoli 82 nell’associazione guidata all’epoca dal segretario Quirino Calafati, ha percorso velocemente tutti i gradini fino ad assumerne la guida come segretario. Insieme a lui Cna è passata da meno di dieci addetti ad averne oltre ottanta in dieci sedi dislocate nei principali comuni della provincia, rappresentando e tutelando gli interessi non solo dell’artigianato più tradizionale ma della piccola e media impresa in generale, fino all’industria”.

Baldi era stato assuno dalla Cna nel 1969 ed è stato fin da subito apprezzato dagli imprenditori aderenti all’associazione. Tra i suoi maestri, secondo quanto lo stesso Baldi affermava, la figura di Gioacchino Ciaponi.

Toccanti le parole ed i ricordi del presidente territoriale Maurizio Serini che lo ha definito “schietto, pungente, determinato, talvolta risoluto nei modi, ma dotato di sensibilità e di forti ideali e capace di grandi progettualità” e dell’attuale direttore Dario Talini che lo ha definito un uomo che “ci ha lasciato un segno indelebile a tutti i livelli”.

Baldi, che per anni ha lottato contro la malattia con grande coraggio, ha legato spesso il suo nome a quello dell’altrettanto storico presidente della Cna, Enzo Catarsi, con cui ha percorso un lungo tratto di strada facendo crescere questa associazione di categoria di artigiani.

Dopo il pensionamento Baldi è stato presidente del Lions Club Livorno Host. Con il club ha operato nel segno della solidarietà con iniziative come Medici in Piazza con visite ed esami gratuiti, attraverso borse di studio e il dono di apparecchiature come defibrillatori e culle termiche.

Baldi nella giornata di oggi, mercoledì 6 aprile, è stato ricordato dal sindaco di Livorno, Luca Salvetti, dal vescovo vicario della diocesi cittadina, Paolo Razzauti, dal segretario generale della Cgil livornese, Fabrizio Zannotti, da associazioni ed organizzazioni di ogni tipo, anche estere. Significativa, a questo proposito, è la nota di ricordo inviata dalla Camera di commercio dell’Alta Corsica con sede a Bastia.

I funerali di Gino Baldi si svolgeranno a partire dalle ore 15 di domani, giovedì 7 aprile, al cimitero della Misericordia. La Svs curerà le esequie.

Tags: ,