Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Gennaio 2021

L'Accademia navale di Livorno (foto libera da diritti tratta da Wikipedia)

E’ scomparso l’ammiraglio Ficarra, livornese d’adozione, fu comandante dell’Accademia


(Marco Ceccarini) Livorno, 11 dicembre 2020 – E’ mancato nella mattinata di oggi, venerdì 11 dicembre, l’ammiraglio Salvatore Ficarra, già comandante dell’Accademia navale di Livorno, che in carriera ha ricoperto incarichi di particolare importanza e prestigio nell’ambito della Marina militare italiana, per cui è stato uomo di punta delle attività d’intelligence per il contrasto allo spionaggio in Libia.

Ficarra era nato a Palermo il 6 giugno 1933. Aveva dunque 87 anni. E’ venuto a mancare circondato dall’amore della moglie Elsa e della figlia Lucia e dall’affetto dei molti amici che con discrezione lo hanno accompagnato e sostenuto anche da lontano, nell’ultimo anno, nella lotta contro la malattia, che alla fine ha preso il sopravvento.

Ficarra, tra i molti incarichi che ha svolto, è stato comandante della Prima divisione navale di La Spezia ed addetto alla Difesa della delegazione militare presso la Conferenza per il disarmo di Ginevra. Era anche cavaliere della Gran Croce.

Dotato di una intelligenza vivace e di indiscusse capacità, Ficarra era un rotariano, iscritto al Rotary club di Livorno, di cui è stato, negli anni scorsi, presidente. Tutt’ora era attivo nel club e ha partecipato alle conviviali fino a pochi mesi fa.

Chi vuole rendere l’estremo saluto all’ammiraglio Ficarra può farlo, nel rispetto delle norme anti-covid, recandosi alla camera ardente del cimitero della Misericordia nel pomeriggio di oggi e nella mattinata di domani, 12 dicembre.

Tags: , , ,