Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

martedì 16 luglio 2019

E’ scomparso l’ex assessore comunale Valter Nebbiai


Livorno, 17 novembre 2018 – Un improvviso malore ha stroncato nella mattinata di oggi, sabato 17 novembre, la vita di Valter Nebbiai, 68 anni, ex amministratore, sindacalista, politico, dirigente di banca e promotore finanziario. A causarne il decesso, secondo quanto si apprende, è stato un arresto cardiaco che lo ha colto, attorno alle 9.30, nella sua casa di Antignano. Inutile è risultato il tentativo di rianimarlo messo in atto dai volontari della Svs subito giunti, inviati dal 118, con un’ambulanza fornita di personale medico.
Nebbiai è stato assessore al Bilancio del Comune di Livorno dal 1994 al 1999 con il sindaco Gianfranco Lamberti e dal 2008 al 2014 nelle giunte guidate da Alessandro Cosimi. A Palazzo Civico è stato anche consigliere comunale. E’ stato inoltre direttore di banca e ha svolto la professione di promotore finanziario e mediatore creditizio alla Banca d’Italia. Da giovane è stato sindacalista della Cisl e militante della Democrazia cristiana da cui è confluito nel Partito popolare, quando la Dc si è sciolta, contribuendo alla formazione del Ppi livornese. Successivamente ha aderito alla Margherita e da questa al Partito democratico.
Negli anni ’80 ha avuto anche una esperienza nel mondo della scuola come presidente del consiglio di circolo “B. Brin”. Numerose le cariche istituzionali ricoperte: consigliere di quartiere negli anni ’70; consigliere comunale negli anni ’80-’95 e poi, dal ’95 al ’99, assessore comunale al Bilancio.
Nebbiai ha inoltre fatto parte di diversi consigli di amministrazione: all’Aamps (dal ’75 all’80), all’Azienda mezzi meccanici e magazzini del porto (’84-’94), all’Interporto Vespucci e alla Lico Sport (’91-’94). Dal 2001 al 2004 ha ricoperto la carica di vicepresidente dell’Atl.
Alle elezioni amministrative 2004 è stato di nuovo eletto consigliere comunale.
Esperto di finanze negli anni in cui era assessore è stato chiamato al ministero delle finanze per illustrare agli esperti tributaristi come aveva impostato la riscossione delle imposte a Livorno, dove aveva applicato tecniche innovative.
L’ex assessore si è spento a 68 anni.
Il cordoglio del sindaco Filippo Nogarin: “La notizia della scomparsa di Valter Nebbiai è arrivata come un fulmine a ciel sereno. Seppure la sua storia politica passata e recente sia lontana anni luce dalla mia, non posso negare di aver sempre considerato l’ex assessore al Bilancio della giunta Cosimi un professionista eccellente”.
“Nebbiai – prosegue il sindaco – ha saputo governare i conti del Comune di Livorno nella fase più delicata della storia della città, quella durante la quale gli effetti della crisi economica internazionale hanno cominciato a farsi sentire nel nostro Paese. Di fronte alla risposta data dai governi centrali, che hanno drasticamente ridotto i trasferimenti agli Enti locali, imprigionandoli in un patto di stabilità che è stato ammorbidito solo recentemente, sarebbe stato facile perdere il controllo delle casse comunali. Nebbiai non lo ha fatto e l’amministrazione che ho l’onore di guidare, seppur compiendo scelte politiche diverse, ha avuto la possibilità di lavorare su una base abbastanza solida”.
“In questo momento difficile, a nome di tutta la città e di tutti i dipendenti comunali che hanno avuto l’occasione di lavorare al suo fianco, mi stringo attorno alla famiglia dell’ex assessore e pongo le più sentite condoglianze”.
“Il Pd – scrive Giorgio Kutufà, presidente dell’assemblea comunale dem – è in lutto. Ricordo la lunga militanza politica , la professionalità e la passione con cui ha svolto gli incarichi a cui nel tempo è stato chiamato. Per ultimo come Assessore al Bilancio dove si è distinto per una rigorosa azione, apprezzata anche dal suo successore di ben diverso orientamento politico. Grande perdita per noi come Partito, ma anche per tutta la città”. E Rocco Garufo, segretario dell?Unione Comunale del Pd: “Ho avuto modo di conoscerlo come amministratore serio, corretto e praparato e come uomo politico attivo del Pd. Persona appassionata di politica per la quale ha speso un’intera vita”.
Il cordoglio del consigliere regionale Francesco Gazzetti (Pd): “Apprendo con profondo dolore la notizia della scomparsa di Valter Nebbiai, che è stato per anni un amministratore della nostra città ed una persona profondamente per bene. Aveva messo a disposizione della collettività le sue capacità umane e professionalità, introducendo nelle politiche di bilancio anche elementi di forte innovazione e semplificazione. Con la sua scomparsa Livorno perde una personalità politica ed amministrativa che ha sempre guardato al bene generale e mai a quello personale. A suoi familiari ed ai suoi cari giungano le mie più sentite condoglianze”. Mario Lorenzini, ex presidente del distretto scolastico, lo ricorda così: “Voglio ricordare Nebbiai per aver partecipato ad un incontro con l’allora ministro dell’istruzione al quale facemmo presente il disagio del personale impegnato nelle scuole dell’isola d’Elba. Il ministro dimostrò interesse e promise un intervento. Dopo alcuni mesi fu approvato un decreto che prevedeva il raddoppio del periodo di servizio nelle piccole isole del personale scolastico. Successivamente tale decreto fu applicato a tutto il personale statale militare. E quando ci incontravamo ricordavamo quell’episodio”.
La salma di Nebbiai è stata portata al cimitero della Misericordia dove è stata aperta la camera ardente. I funerali si svolgeranno lunedì 19 novembre alle 15,30 nella chiesa di San Jacopo in Acquaviva.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,