Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Settembre 2020

Emergenza Livorno, superata quota mille domande di cittadini ed associazioni che chiedono un rimborso. Sospese le tasse ai colpiti dall’alluvione


Livorno, 13 ottobre – Superata quota mille per quanto riguarda le domande presentate da privati cittadini o da associazioni non lucrative per ottenere un ristoro dopo i danni subiti a causa dell’alluvione dello scorso 10 settembre. Allo sportello di Sviluppo Toscana, aperto presso l’Ufficio del commissario delegato dal Governo per gestire l’emergenza, attivo nei locali del Genio civile di Livorno, sono state difatti consegnate ad oggi, venerdì 13 ottobre, ben 1017 schede B, relative alla ricognizione dei danni subiti da cittadini e da associazioni e realtà senza scopo di lucro per la valutazione dei danni patiti agli immobili od anche ai beni mobili registrati. Lo rende noto l’agenzia Toscana Notizie della Giunta regionale. Intanto questa mattina il consiglio dei ministri ha dato il via alla procedura per la sospensione delle scadenze tributarie per Livorno, Rosignano e Collesalvetti.Ne usufruiranno i colpiti dall’alluvione. Lo ha confermato anche la sottosegretaria all’ambiente Silvia Velo, parlamentare locale,
nella sua pagina Fb, ricordando che l’impegno del governo è stato mantenuto. Il decreto fiscale è un sostegno alle popolazioni colpite, non a parole ma con azioni concrete.
L’ufficio di Sviluppo Toscana è aperto dallo scorso martedì 26 settembre. Delle 1017 schede finora depositate, 667 sono state presentate direttamente allo sportello e 350 tramite e-mail. A questo dato vanno aggiunte tuttavia 156 e-mail il cui contenuto deve essere ancora dettagliatamente verificato. E’ comunque plausibile che la grande maggioranza di queste e-mail contenga domande compilate in modo corretto. Nella sola giornata odierna, ben 220 cittadini o rappresentanti di associazioni si sono presentati allo sportello di Sviluppo Toscana. Un numero a cui vanno aggiunte 56 schede inviate sempre oggi tramite posta elettronica, conteggiate nel più ampio dato di 156 e-mail da verificare e se corrette protocollare.

Lo sportello di Sviluppo Toscana, attivo nei locali dell’Ufficio del commissario delegato e presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, rimarrà aperto al pubblico anche domani e dopodomani, sabato e domenica, con il consueto orario 9-13 e 14-17. Le schede B devono essere consegnate unicamente a questo sportello entro le ore 17 di lunedì 16 ottobre. Tale sportello ha sede al Genio civile in via Nardini Despotti Mospignotti 33, zona Marradi, a Livorno.