Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

26 Settembre 2020

Emergenza Livorno, tutti ai Quattro Mori con il Rotary per la ripartenza della città


Livorno, 5 ottobre – La città di Livorno, così duramente colpita dall’alluvione di settembre, si sta faticosamente riprendendo. E con la città, tutte le zone attorno. Ma molte famiglie sono ancora in difficoltà e tante piccole imprese hanno bisogno di ripartire con le loro attività. Nell’intento di dare un sostegno concreto a chi ha bisogno, i due Rotary club della città, Rotary Livorno e Rotary Mascagni, hanno aperto un conto corrente intestato a Rotary alluvione Livorno dove far confluire i fondi per la ricostruzione. L’Iban del conto, che dunque è aperto a donazioni grandi e piccole, è IT91A0503413900000000006158.
Ma c’è di più. In collaborazione con la Fondazione d’arte Trossi Uberti, i due Rotary livornesi hanno organizzato una “serata solidale” con la proiezione del film “Leghorn” di Alessandro Avataneo, il cui ricavato andrà totalmente al Progetto di solidarietà Rotary alluvione Livorno.
Il film Avataneo sarà proiettato martedì prossimo, 10 ottobre, ore 21.15, al cinema teatro Quattro Mori. Si tratta di un “mediometraggio” dedicato alla città di Livorno. Il regista sarà presente alla proiezione della pellicola e all’intera serata
“Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare per dare un sostegno concreto a coloro che vivono questo momento di grave difficoltà”, si legge in un comunicato stampa redatto in modo congiunto dai due Rotary. “Grazie alla disponibilità del cinema teatro Quattro mori, che ha ridotto al minimo le spese di apertura della sala, il ricavato andrà ad incrementare i fondi che i Rotary livornesi stanno raccogliendo sul conto corrente Rotary alluvione Livorno interamente dedicato a questa iniziativa di solidarietà”.
I coupon, necessari per accedere alla proiezione, dovranno essere ritirati preventivamente versando un’offerta minima di 20 euro ciascuno. I punti di ritiro dei coupon sono: gioielleria Martignetti, via Marradi 57; Ottica Odello, viale Italia 115; segreteria del Rotary club Livorno, via Montegrappa 23, lunedì, mercoledì e giovedì con orario 9-12; Fondazione Trossi Uberti, via Pastrengo 21 ad Ardenza, lunedì e mercoledì con orario 9,30-12,30 e venerdì con orario 16-19. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il Rotary club Livorno al 342/8569740 o il Rotary club Livorno Mascagni 331/8859988.
Il ricavato della vendita dei coupon sarà completamente destinato al Progetto Rotary alluvione Livorno che, come detto, ha provveduto anche ad aprire il citato corrente.
Il film “Leghorn” è un’opera senza scopo di lucro, donata alla città di Livorno e concepita nell’ambito del progetto europeo Darts, sigla che sta per Digital art and storytelling for heritage audience development.
“Alla sua realizzazione”, si legge nella nota stampa con riferimento al lungometraggio, “hanno aderito a titolo gratuito attori, danzatori, musicisti, artisti e personalità livornesi”. E poi: “Il lavoro di Avataneo si avvale inoltre della preziosa collaborazione della Livorno Film Commission, dell’Autorità portuale di Livorno, dell’Accademia navale, della Fondazione Goldoni e di altri Enti ed Istituzioni cittadine”.
La trama di “Leghorn” ruota attorno a una storia fiabesca di ispirazione operistica, danzata e interpretata sulle musiche di Pietro Mascagni e di Piero Ciampi, entrambi livornesi. Il film di Avataneo prevede l’impiego del format già sperimentato con successo nel suo lavoro “Poema circular”, film che ha ricevuto numerosi riconoscimenti ed è stato inserito come patrimonio immateriale dell’umanità Unesco per il territorio di Collina Po Riserva della Biosfera.
Avataneo, torinese, è un regista innamorato di Livorno. Laureato in Relazioni internazionali con master in Storytelling, Performing arts e Digital entertainment, ha lavorato in più di trenta Paesi tra Europa, Nord America ed Asia. E’ autore di documentari, format televisivi, videoclip ed installazioni artistiche, spettacoli teatrali, musical e del romanzo “Una Storia delle colline”. Consulente dei governi italiano ed olandese su progetti di tutela del patrimonio materiale e immateriale, ha curato gli allestimenti della Biennale di Architettura olandese nel 2010 e il dossier per la candidatura di Maastricht a capitale europea della cultura nel 2018.
Prima del film, saranno protagonisti gli illusionisti della Corte dei Miracoli che, nel Foyer dei Quattro Mori, faranno divertire il pubblico con piccoli giochi “magici” e performance di intrattenimento.