Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Settembre 2020

Eugenio GIani, candidato del centrosinistra (foto tratta da Tpi)

Giani lancia da Livorno lo sprint del Centrosinistra: “Siamo antifascisti”


Livorno, 2 settembre 2020 – Ha scelto Livorno, Eugenio Giani, candidato alla presidenza della regione Toscana per il Centrosinistra, per dare il via al rush finale della propria campagna elettorale.
Giani ha parlato ieri sera, martedì 1 settembre, nel cuore della Venezia, con la Fortezza alle spalle, un complesso architettonico che l’esponente del Pd, che guida una coalizione di ben sei forze politiche, ha detto di voler “valorizzare al pari della rete dei fossi”.

Giani ha affermato che “Livorno è una delle città più importanti della Toscana e come tale va trattata”. Ha promesso la realizzazione del nuovo ospedale e della darsena Europa. Ma soprattutto, nella città in cui vide la luce il Pci, Giani si è riportato ai valori dell’antifascismo e della sinistra, tenendo in mano una bandiera del Pci, che gli è stata regalata da una donna, a dimostrazione del forte legame di Livorno con la tradizione socialcomunista.

“I nostri valori”, ha detto, “affondano nell’antifascismo e nella democrazia, nel rispetto e nella solidarietà sociale”.

Assieme a Giani, sul palco, è salito il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, che ha dato il suo contributo così come il consigliere regionale Francesco Gazzetti, l’assessora regionale Cristina Grieco e l’assessore comunale Gianfranco Simoncini. Giani ha chiesto il voto difendendo il welfare toscano ed affermando che “lo sviluppo economico non può prescindere dal rispetto dell’ambiente”.

A sostegno della candidatura a governatore della Toscana di Eugenio Giani, oltre al Pd, ci sono Italia viva, Sinistra civica ecologista, Orgoglio toscano, Svolta ed Europa verde.