Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Settembre 2021

Giuseppe Conte e Beppe Grillo (foto tratta dal Fatto Quotidiano)

Grillo dà il benservito a Conte, M5s al bivio


Genova, 29 giugno 2021 – Dopo la conferenza stampa di Giuseppe Conte, arriva dal garante del movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo, una risposta che, di fatto, mette a rischio non solo l’unità dei pentastellati ed i loro gruppi parlamentari ma anche la tenuta del governo di Mario Draghi, con la possibilità che parte dei Cinque Stelle revochino la fiducia al premier.

“Vanno affrontate le cause per risolvere l’effetto, ossia i problemi politici, idee, progetti, visione, e i problemi organizzativi, merito, competenza, valori e rimanere movimento decentralizzato, ma efficiente. E Conte, mi dispiace, non potrà risolverli perché non ha né visione politica, né capacità manageriali. Non ha esperienza di organizzazioni né capacità di innovazione. Io questo l’ho capito, e spero che possiate capirlo anche voi. Non possiamo lasciare che un movimento nato per diffondere la democrazia diretta e partecipata si trasformi in un partito unipersonale governato da uno Statuto seicentesco”, ha affermato Grillo, che al termine dell’affondo ha mandato un invito a Davide Casaleggio: “Indico la consultazione in rete degli iscritti al movimento Cinque Stelle per l’elezione del comitato direttivo, che si terrà sulla piattaforma Rousseau”.

Il fondatore del movimento pentastellato, dunque, torna alle decisioni assunte dagli stati generali dei Cinque Stelle che hanno archiviato la figura del capo politico.