Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

martedì 16 ottobre 2018

I giovani Toscani della Lega sul convegno di Livorno crocieristica


Comunicato Stampa
Livorno, 20 luglio 2018. Il Movimento Giovani Toscani della Lega, rappresentato da Gianluca Maestrini, era presente al “Welcome to Livorno Port of Tuscany”. Bellʼevento patrocinato da Regione Toscana, IRPET, Porto 2000 e Camera di Commercio Maremma e Tirreno. Evento fondamentale per conoscere e programmare, in sinergia con le associazioni che già lavorano nel settore, un piano di sviluppo del settore crocieristico, il quale ha mosso in Toscana solo nel 2016 una somma pari a 52.2 milioni di euro. Dalla ricerca IRPET presentata si evince che “allʼinterno dellʼeconomia livornese ricade circa il 49% della spesa pari a 25.7 milioni di euro, che determinano circa 8.8 milioni di valore aggiunto e 142 unità di lavoro equivalenti full time”. Dati ragguardevoli, soprattutto se si pensa che il settore crocieristico è in forte espansioni da anni.
Dati che non consentono leggerezze né impreparazione. Dispiace infatti constatare che il Sindaco non fosse presente e che sia stato sostituito dallʼassessore al turismo, il quale vantava mediocri progressi ottenuti dalla sua amministrazione, quali: lʼesposizione di cartelli in lingua inglese da parte dei bar del centro e la realizzazione di un bagno pubblico.
“Ecco, questo non è il quadro allʼinterno del quale intende muoversi la Lega. Cʼè bisogno di interventi di rilievo mirati ad implementare questo settore strategico” sottolinea Luca Tacchi, responsabile comunale MGT, che continua “noi troviamo piena sintonia con quanto espresso dalle associazioni”. E Maestrini rilancia: “Certamente gli interventi necessari sono la creazione di una “cabina di regia” composta da Comune, imprenditori, Camera di Commercio, Porto 2000, parti sociali ed Autorità Portuale che vada a creare un piano coordinato di rilancio di Livorno. Vogliamo unʼintegrazione porto-città che miri alla riqualificazione di spazi urbani ad elevato potenziale turistico che oggi non sono valorizzati”. “Concordiamo -specifica Lorenzo Gasperini- sul fatto che “occorra un cambio di passo nella manutenzione del patrimonio artistico presente in città, il water front, i fossi, la Fortezza vecchia. Vogliamo creare un sistema al passo con i tempi che coordini lʼattività dei tour operator e degli uffici di informazione turistica con lo scopo di valorizzare i prodotti e le realtà locali. Quindi Marketing aggressivo, accordi con le compagnie crocieristiche, strumenti telematici ed informatici validi. Siamo dʼaccordo sul destinare grande attenzione allo shopping, creando percorsi organizzati e lavorando sullʼapertura dei negozi in modo sinergico con lʼarrivo delle navi. Risulta inoltre necessario sfruttare la vicinanza con lʼaeroporto di Pisa, migliorandone i collegamenti, in modo da far diventare il porto di Livorno un punto di partenza/arrivo delle crociere e non solo di transito”.
Conclude Tacchi: “Interessante sarebbe riuscire anche a rilanciare lʼattività cantieristica livornese in supporto alle crociere, occupando i bacini con la manutenzione delle navi. Insomma, le cose da fare sarebbero davvero tante e noi pensiamo che sia imprescindibile avere un quadro programmatico ben preciso che coordini le attività del comune e dei principali portatori di interessi per sfruttare questo settore strategico, che miracolosamente si è salvato nonostante la malagestione degli anni precedenti”.
Movimento Giovani Toscani – Livorno
Lega per Salvini Premier Livorno

The following two tabs change content below.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,