Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 21 maggio 2018

Il livornese Marco Lombardi vince la Bibbona Ecomarathon 2018: un successo con 320 partecipanti



(Dario Serpan) Bibbona. 13 maggio 2018. Il sole ha baciato la seconda edizione della manifestazione, cominciata sabato 12 con la Passeggiata dei Bimbi e culminata domenica 13 con i 3 percorsi (42 km., 20,4 km. e 10 km.) con arrivo sulla spiaggia di Marina di Bibbona.
Con il tempo di 3:01:35 Marco Lombardi ha vinto la seconda edizione della Bibbona Ecomarathon. Per il podista livornese, (nella foto)/ che a fine maggio correrà la 100 km del Passatore, si tratta di un successo voluto con forza, dopo il secondo posto conquistato nel 2017. Dietro di lui, il fiorentino Enrico Bartolini, anche lui capace di migliorare la terza piazza dell’edizione scorsa di una manifestazione capace di crescere nei numeri, confermando invece le potenzialità di un territorio che ha colpito tutti i partecipanti per la sua bellezza ed eterogeneità. Nei due giorni di eventi, tra la Passeggiata dei Bimbi di ieri, sabato 12 maggio, e i tre percorsi di oggi, domenica 13, sono stati circa 320 i partecipanti totali, superando così le 250 presenze della prima edizione. «Siamo orgogliosi di aver incrementato i numeri – commenta il vice sindaco di Bibbona Simone Rossi – e ringraziamo tutti i volontari per il grande contributo. Sono stati nove mesi intensi di lavoro, ma adesso pensiamo già al 2019, con l’intento di rendere la Bibbona Ecomarahton una delle principali manifestazioni del circuito toscano e nazionale».
Circa 70 bambini hanno partecipato alla Passeggiata dei Bimbi (nella foto sopra), l’antipasto della Ecomarathon, che si è svolta nella pineta di Marina di Bibbona; un percorso gratuito per tutti i bambini fino a 12 anni, che hanno avuto in omaggio anche gelato, t-shirt e ingresso libero al parco di Bibbolandia. Domenica alle ore 9.20, invece, via alla II° Bibbona Ecomarathon, con 250 partenti tra i due percorsi competitivi (42 km. e 20,4 km.) e la 10 km. non competitiva. Sole di buon mattino e caldo che si è fatto sentire da subito sulle gambe degli atleti, messi alla prova anche da un tracciato impegnativo e fatto di dislivelli e varietà di terreni, tra asfalto, strade bianche, bosco e l’arrivo sulla spiaggia. Nella 42 km. Marco Lombardi ha preso subito il comando del gruppo e non lo ha più lasciato, fino al traguardo in solitaria da vincitore. «Volevo migliorare il secondo posto dell’anno scorso – commenta il podista della Libertas Runners Livorno – e ce l’ho messa tutta per vincere; avevo anche una motivazione in più, ossia dedicare la vittoria a mio padre, che ha avuto un incidente la scorsa settimana e quindi sono felice di aver vinto per lui. Il percorso è impegnativo, ma le fatiche sono alleviate dalla bellezza del paesaggio. Complimenti all’organizzazione per aver valorizzato il nostro territorio; zone così, con mare, campagne, strade bianche e bosco non si trovano ovunque. Adesso mi concentro sulla 100 km. del Passatore, dove cercherò di migliorare il mio miglior tempo, che è 7:48, e rientrare tra i primi dieci assoluti». Alla Firenze-Faenza del 26-27 maggio ci sarà anche Enrico Bartolini della Asfaltozero Sport Sprint Trail, giunto secondo alla Bibbona Ecomarathon con il tempo di 3:07:51; terza piazza, invece, per l’atleta della Runcard Alberto Bambini (3:08:56). Tra le donne, invece, cala il bis Chiara Angeli de Il Fiorino, che dopo aver vinto l’anno scorso, trionfa stavolta con il tempo di 3:48:25. Sul podio femminile, in sequenza, Laurda Ricci e Laura Lapi. La 20,4 km., invece, se l’è aggiuditcata Softa Lulzim del Gs Pieve a Ripoli, con il tempo di 1:14:59. Tutti i risultati sono consultabili a questo link: https://www.endu.net/it/events/bibbona-ecomarathon/. Ai nastri di partenza della mini-Ecomarathon c’era anche l’“uomo mascherato„: Roberto Ria,(nella foto sotto) podista livornese che vanta oltre 150 gare alle spalle e ogni volta sceglie una maschera diversa (Che Guevara, Pinocchio, il Cappellaio Matto, ecc.): «Questa volta – dice lui stesso – mi sono mascherato da mimo, ispirandomi a Miracolous di Lady and the Bug. Per me è la prima volta qui». Per lui un buon quarto posto finale. Il percorso non competitivo di 10 km. ha visto partecipari poditsti, nordic e fit walker, alcuni accompagnati dai propri figli, alcuni dai propri cani, lungo un tracciato più breve, ma comunque affascinante. /(Nelle foto: Enrico Bartolini, Marco Lombardi e Alberto Bambini, i premiati della 20 Km. e atlete al traguardo))
La manifestazione è stata organizzata, con il patrocinio del Comune di Bibbona, da: Compagnia di Pubblica Assistenza di Bibbona, Asd Forte Bibbona Calcio, Amatori Calcio Bibbona, Uisp Terre Etrusco-Labroniche, Velo Club La California, Bocciofila La California, Pro Loco Bibbona. Al campeggio Le Esperidi, base logistica dell’evento, si sono svolte tutte le premiazioni, con ringraziamenti e l’arrivederci al 2019, mentre durante la giornata si sono svolte iniziative culturali e ludiche per grandi e piccini.
Info:www.bibbonaecomarathon.it

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,