Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

25 Novembre 2020

Gli spalti vuoti dello stadio d'Ardenza (foto Amaranta)

Il Livorno dei giovani surclassato all’Ardenza dal Crotone, 1 a 5


(Luca Aprea) Livorno, 24 luglio 2020 – Pesante umiliazione per il Livorno che allo stadio d’Ardenza subisce un sonoro 1-5 dal Crotone che con questo successo festeggia – de facto (in linea puramente teorica la differenza reti mantiene aperto il discorso per lo Spezia) – la promozione diretta in Serie A. E dire che la gara, almeno in avvio, è stata tutt’altro che chiusa.

Il Crotone parte forte con il piglio di chi vuole chiudere presto la pratica: sulla punizione di Barberis è bravo Ricci mentre sul colpo di testa di Zanellato è il palo a salvare il portierino amaranto. Ma la prima vera fiammata è del Livorno: il nervosismo gioca un brutto scherzo a Molina e Marrone che regalano palla a Trovato che ne approfitta siglando, tra lo stupore generale, il gol del vantaggio. La rete subìta scuote i calabresi che sbandano paurosamente e il Livorno per poco non ne approfitta. Trovato, ancora lui, direttamente da calcio d’angolo per poco non beffa Cordaz che si salva con l’aiuto della traversa. È la sliding doors su cui gira la partita perché i rossoblu si riorganizzano e in meno di dieci minuti dal 30′ al 39′ ribaltano completamente la partita con le reti di Zanellato (30′) lesto a raccogliere una corta respinta di Ricci, Simy (34′) bravo a concretizzare uno spunto dell’imprendibile Messias e Gerbo (39′) che approfitta di un’indecisione della difesa amaranto e insacca con un gran bel tiro all’incrocio.

Nella ripresa il Crotone spegne subito sul nascere qualsiasi velleità amaranto di rimonta segnando altri due gol in apertura di tempo: Molina è bravo a riprendere un’altra corta respinta di Ricci e poi è ancora Simy, stavolta su rigore, a calare la manita. Una doppietta che consente all’attaccante nigeriano di salire a quota 20 e issarsi in vetta alla classifica dei marcatori. La partita praticamente finisce qui. I rossoblu non infieriscono, il Livorno pensa solo a non subire un passivo peggiore. A fine gara la festa è del Crotone per gli amaranto l’ennesima sconfitta: adesso sono 25, di cui 13 in casa. Numeri che parlano da soli.

Livorno – Crotone 1 a 5

Livorno (3-5-2): Ricci; Marie-Sainte, Boben, Bogdan (Pecchia 1’st); Morelli, Trovato (Nunziatini 23′ st), Bellandi (Ruggiero 1’st), Awua, Fremura (Porcino 10′ st); Murilo, Pallecchi (Haoudi 31′ st). Panchina Neri, Plizzari, Petri, Seck, Luci, Agazzi, Braken. All. Filippini.

Crotone(3-5-2): Cordaz; Cuomo, Marrone, Golemic; Jankovic (Maxi Lopez 17′ st), Gerbo (Crociata 15′ st), Barberis (Gomelet 17′ st), Zanellato, Molina (Mazzotta 15′ st); Simy, Messias (Mustacchio 15′ st). Panchina Festa, Gigliotti, Spolli, Rodio, Benali, Bellodi, Evans. All. Stroppa

Arbitro: Camplone di Pescara

Reti: Trovato (L) 12′ pt Zanellato (C) 30′ pt Simy (C) 34′ pt Gerbo (C) 39′ pt Molina (C) 10′ st Simy (C) rig 14′ st

Note: gara disputata a porte chiuse; ammonito Fremura (L) Recuperi 4′ e 2′; angoli 4 a 2 per il Crotone.