Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

1 Ottobre 2020

Il Livorno espugna Pistoia e chiude da terzo, 0 a 2


(Marco Ceccarini) Pistoia, 6 maggio – Una vittoria che fa morale. E che serve per la concentrazione. Perché vincendo, è chiaro, si tiene alto il mare e non ci si deconcentra. Si rimane lucidi. E questo fa comodo in vista dai playoff, dove il Livorno arriva come terzo e dove al primo turno incontrerà il Renate.
Il Livorno s’impone sul campo della Pistoiese, 0 a 2, con un gol per tempo contro una squadra, quella arancione, che avendo raggiunto la salvezza matematica la settimana scorsa, e non avendo più nulla da chiedere alla classifica, oggi aveva la testa già alle vacanze. E il Livorno ne ha saputo approfittare mostrando di essere sulla strada del giusto rodaggio in vista dei playoff.
Il Livorno, più motivato, è passato in vantaggio al minuto 8 con Luci, bravo ad avventarsi sulla respinta di Albertoni su un colpo di testa di Giandonato da distanza ravvicinata. Gli amaranto avrebbero anche potuto raddoppiare, subito dopo, ma Morelli si è fatto fermare in fuorigioco e l’azione è svanita. Da lì in poi, fino al termine del primo tempo, non è accaduto praticamente più nulla. Vantaggiato, allo scadere, non è riuscito a sfruttare una buona occasione sparando addosso ad Albertoni. E la frazione di gioco si è chiusa.
La ripresa è iniziata con l’uscita dal campo di Vantaggiato nel Livorno e l’ingresso dell’ex amaranto Colombo, oggi all’ultima sua partita, nella Pistoiese. Colombo è entrato subito nel vivo del match. La Pistoiese è salita e attorno al decimo si è resa pericolosa con Rovini. Vono ha bloccato a terra. Il Livorno ha comunque continuato a condurre il gioco, specie sulla fascia destra. E al 27′ ha chiuso i conti con un colpo di testa di Calil su cross di Valiani. Qui la partita, di fatto, è finita. L’unico a provarci è stato Colombo che ha cercato, senza però trovarlo, il gol di fine carriera. Un gol che l’ex attaccante del Livorno, che regalò la vittoria agli amaranto sul Milan nel gennaio 2005, avrebbe senz’altro meritato.

Pistoiese: Albertoni, Sammartinon (1′ st Minotti), Proia (35′ st Luperini), Bellazzini (1’st Colombo), Rovini, Gyasi, Colombini, Zanon, Hamlili, Guglielmotti, Fissore. A disp. Feola, Placido, Boni, Pandolfi, Varano, Neuton, Tomaselli, Ghimenti, Sparacello. All. Atzori.

Livorno: Vono, Toninelli, Valiani (30′ st Marchi), Luci, Vantaggiato (1′ st Ferchichi), Lambrughi, Galli, Maritato, Morelli (33′ st Gonnelli), Giandonato, Calil. A disp. Mazzoni, Borghese, Marchi, Gemmi, Dell’Agnello, Gonnelli, Venitucci, Murilo. All. Foscarini.

Arbitro: Vigile di Cosenza.

Reti: 8′ pt Luci, 27′ st Calil.

Note: spettatori 708 (di cui 191 da Livorno) incasso circa 4000 euro; recupero 0′ e 3′; ammoniti Gyasi, Fissore, Colombo della Pistoiese, Vantaggiato del Livorno; corner 7 a 8 Livorno.