Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

26 Novembre 2020

Il ministro della Difesa in Accademia Navale ringrazia la Folgore per i soccorsi ai cittadini nell’alluvione


Livorno, 23 settembre. Il ministro della Difesa Roberta Pinotti, giunta questa mattina in porto a bordo della nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci, che ha terminato una delle più lunghe crociere d’addestramento, dopo essere stata ospite nella giornata di ieri, si è recata in Accademia Navale, presenti le autorità cittadine, dove nel piazzale del Brigantino, ha voluto incontrare i militari (nella foto da www.congedatifolgore.com), che si sono impegnati nel soccorso ai cittadini colpiti dall’alluvione della notte tra il 9 e 10 settembre scorso, accompagnata dal capo di stato maggiore della Difesa, Claudio Graziano, e da quello dello Stato Maggiore della Marina Militare, Valter Girardelli. “Ho chiesto di potervi salutare e ringraziare, oltre alle autorità della città, così colpita recentemente. Io sono di Genova quindi l’esperienza l’ho vissuta direttamente con i cittadini della mia citta’ e ho visto come in quei momenti di disperazione in cui la natura prende il sopravvento su quella che e’ la normalita’ della vita, dove non esistono piu’ certezze e sicurezze. I luoghi del tuo quotidiano vengono spazzati via e tu ti senti completamente solo, avere vicino il volto dello Stato che ti aiuta e’ fondamentale”. Ha ringraziato la Protezione Civile, “le forze armate, le forze di polizia, tutti gli uomini e le donne che rappresentano lo Stato, che hanno una uniforme riconoscibile, messe a servizio in quel momento, che oltre a dare una mano concreta danno anche un conforto spirituale”. Ha quindi voluto conoscere e ringraziare i tre paracadutisti di “Strade Sicure”, che hanno tratto in salvo il cittadino livornese, Filippo Meschini, trascinato dalla piena del Rio Ardenza, e la cui moglie Martina è stata purtroppo travolta e uccisa da fango e detriti. I militari fanno parte dell’Ottavo Reggimento Genio Guastatori della “Folgore” di stanza Legnago, provincia di Verona. Sono Francesco Grasso, 38 anni, Biagio Topa, 24 e Victor Alfonso Scaccia,32. “Li ho ringraziati – ha sottolineato il ministro – perché mi hanno raccontato il loro gesto: erano in servizio per Strade Sicure, e nel momento di massima piena con il fiume di fango si sono lanciati con coraggio per salvare delle vite umane. In quei momenti di massima difficoltà vedere che uno non pensa alla propria vita, ma a salvare gli altri è qualcosa che va sempre sottolineato”. Filippo Meschini, presente alla cerimonia, ha incontrato i militari che lo hanno tratto in salvo per ringraziarli del loro intervento.
Roberta Pinotti ha riconfermato l’orientamento del ministero di continuare a mettere a disposizione della nazione ogni forza militare presente sul territorio, perchè l’addestramento, i mezzi e la coesione dei reparti, rappresentano una preziosa risorsa anche in caso di calamità. L’ addestramento alla difesa e alla sicurezza genera capacità che si rivelano sempre indispensabili per aiutare e ridare coraggio e sicurezza alle popolazioni sofferenti. La presenza di uniformi in quei casi, ha detto, è un segnale che aiuta a placare le ansie di chi è stato colpito da eventi drammatici, perchè sanno che riceveranno un aiuto concreto, umano e professionale. Il sindaco, Filippo Nogarin, a margine del saluto del ministro della Difesa, ha detto che lunedì prossimo sarà a Roma dal presidente del consiglio, Paolo Gentiloni, per affrontare i problemi del dopo emergenza e per chiedere che le varie istituzioni, ognuna per le loro competenze, gestiscano in modo coordinato gli interventi.