Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

27 Settembre 2020

Il Pd su Renzi a Castagneto. Attenzione ai problemi del territorio. Frecciata polemica ai contestatori


Livorno, 29 novembre. Il Pd livornese ha riferito sulla tappa del tour nella provincia di Livorno che il Segretario nazionale del PD Matteo Renzi ha deciso effettuare, visitando una delle eccellenze nazionali della produzione vitivinicola, la Tenuta San Guido di Bolgheri. Azienda – sottolinea il Pd – che impiega oggi 170 lavoratori e che con la produzione del Sassicaia è simbolo di questo territorio e del nostro Paese a livello internazionale. Nella sua visita Renzi si è soffermato sui temi centrali per le imprese, tra cui le difficoltà di accesso ai finanziamenti europei per le grandi aziende”. La Sindaca di Castagneto Carducci Sandra Scarpellini ha colto l’occasione per porre di nuovo il problema del Fondo di Solidarietà che penalizza fortemente i comuni costieri. Il segretario, appena sceso in stazione, si è soffermato alcuni minuti anche con i rappresentanti della Cooperativa Parco del Mulino di Livorno, realtà dalla quale ha preso le mosse la Conferenza Programmatica territoriale del PD Livornese, che hanno avuto modo di presentare le iniziative di inclusione sociale su cui stanno lavorando.
Nel tragitto tra la stazione di Castagneto-Donoratico e quella di Pisa-San Rossore, il segretario nazionale ha infine incontrato una delegazione di lavoratori delle Acciaierie di Piombino, “dopo che un piccolo drappello di facinorosi autodefinitisi fascisti – afferma il Pd nel comunicato – aveva ottenuto lo scopo di inquinare la piazza e di non permettere a Renzi di parlare con i manifestanti di Aferpi presenti”.
“Matteo Renzi – ha dichiarato il Coordinatore territoriale del Pd Lorenzo Bacci – ha dimostrato grande attenzione ai punti di forza del nostro territorio, ma anche alle situazioni di difficoltà che riguardano la provincia livornese. Ennesima dimostrazione – ha proseguito Bacci – di quanto il tema del lavoro rimanga centrale nel programma che ci condurrà alle politiche del 2018”.