Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

venerdì 23 Agosto 2019

Inchiesta sul porto di Livorno, il Tribunale del riesame rimanda la decisione


Firenze, 6 aprile 2019 – Il Tribunale del riesame di Firenze, nell’udienza svolta nella giornata di ieri, venerdì 5 aprile, si è riservato di decidere sugli appelli presentati dai legali dei sei indagati nell’inchiesta sul porto di Livorno in relazione a presunti abusi ed a falsi nell’assegnazione di alcuni accosti sulle banchine.

Gli appelli sono contro le misure di interdizione decise dal giudice Marco Sacquegna, gip del Tribunale di Livorno, che ha interdetto tutti per un anno: il presidente dell’Autorità di sistema del Tirreno settentrionale Stefano Corsini, il segretario generale della medesima Autorità di sistema Massimo Provinciali, gli imprenditori Massimiliano Ercoli e gli omonimi Corrado Neri (nato nel 1962) e Corrado Neri (nato nel 1975), l’amministratore delegato della Sintermar e consigliere della Grimaldi lines Costantino Baldissara.
Per Corsini e Provinciali si tratta di interdizione dal pubblico ufficio svolto, per gli altri dall’esercizio di incarichi direttivi nelle imprese o in enti di fornitura di beni o servizi.

In occasione dell’udienza è emerso inoltre che le difese, pur secondo le diverse strategie processuali che caratterizzano caso per caso, hanno chiesto la revoca dell’interdizione, o in subordine l’abbreviazione della stessa, oppure l’annullamento dell’ordinanza emessa dal gip livornese.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,