Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

22 Ottobre 2020

Incontro con gli autori all’associazione Don Nesi-Corea


Livorno, 24 febbraio. L’associazione Don Nesi-Corea, via Giorgio La Pira 11, Villaggio Scolastico di Corea, organizza martedì 27 febbraio alle ore 18,15, B.C.E. (Biblioteca Clandestina Errabonda), Cena-incontro con Aldo Galeazzi, e la presentazione del libro: “Piovono gabbiani alti” (Edizioni Erasmo). Alle 20 cena buffet a offerta libera.
L’atto poetico squarcia l’indistinta e rutilante cortina fumogena del Reale. Lo sguardo delibera un altro caos ordinato. Emerge la cosità della cosa
“Piovono gabbiani alti” è la nuova fatica poetica di Aldo Galeazzi che chiama a raccolta e condensa in questo libro gli ultimi dieci anni di lavoro di scrittura. Conta 40 poesie, qualche racconto e una manciata di considerazioni teoriche, speculazioni intellettuali sui temi più disparati. Come sempre negli scritti di Galeazzi si trovano diversi livelli di lettura nei quali si intrecciano la celebrazione, il manifesto poetico, la memoria e l’incidenza politica che deve avere il poeta nella società in cui vive. Ovviamente ad abbracciare tutto questo rimane l’idea del veggente e del suo amore per tutti noi scandito e scolpito nell’incipit di questa nuova collana, Opus Night, diretta da Alessandro Granata Seixas e lo stesso Aldo Galeazzi.

GIOVEDI’ 1 Marzo alle ore 18, all’associazione don Nesi-Corea nelle vecchie scuole “Pistelli”. Presentazione del libro: “La tosse delle formiche”
“La tosse delle formiche: Aforismi di scuola. Ricordi, esperienze e pazzie di un professore felice, infelice, così così” è il titolo della raccolta di aforismi a tema scolastico del libro del Professor Alessandro Marchiori. “Ascolta la tosse delle formiche, qualcosa cambierà (Proverbio africano)”, è un titolo di tema che ha fatto impazzire decine di allievi del professor Alessandro Marchiori, che ha insegnato Italiano e Storia per quarant’anni nelle scuole superiori di Livorno.
È un libro nato e costruito giorno per giorno dalle sue agende scolastiche, dalle lettere dei ragazzi e dalle reazioni su Facebook dei suoi ex allievi, diventati uomini e donne.
Potrebbe benissimo intitolarsi “Lettere ad un professore”, perché in questo consiste il suo tessuto narrativo. Il professore ripercorre con veloce ironia le attività didattiche, le esperienze in classe, le testimonianze, le discussioni e le resistenze, ma anche gli incoraggiamenti, le critiche e le speranze dei suoi ragazzi.
Leggendolo si capisce che è meglio crescere che restare fermi, meglio pensare che non pensare, meglio sapere che non sapere, meglio discutere che stare zitti, magari scontrarsi, litigare, ma vivere.
E per vivere e rivivere insieme molti di quei momenti indimenticabili del professore e dei suoi ex allievi.
Alla presentazione prenderanno parte, oltre all’autore, il professor Carlo Chionne, attore e poeta, che coordinerà l’incontro insieme con Stefano Romboli dell’Associazione Don Nesi/Corea, per la BCE (Biblioteca Clandestina Errabonda).
Le conversazioni saranno intervallate dalla lettura di brani del libro eseguite dai membri dell’Associazione della LAAV (Lettura ad Alta Voce) di Livorno

GIOVEDI’ 8 marzo alle 17,30 B.C.E. (Biblioteca Clandestina Errabonda, incontro con Genny De Pas&Donatella Di Martino e presnetazione dle libro “Donne oltre il silenzio”, Erasmo Edizioni.
GENNY DE PAS & DONATELLA DI MARTINO
Donne oltre il silenzio si propone di dare la parola alle donne che hanno a che fare con la sofferenza e le invita “a parlare di se´, di ciò che loro capita, di ciò che altrimenti nascondono e le ammala”, come scrive Nadia Fusini nella prefazione. Alla base delle interviste intraprese con diverse donne vissute in epoche storiche differenti, c’è la consapevolezza che l’ascolto e l’accoglienza possono salvare da situazioni di estrema fragilità. Le autrici si sono calate con delicatezza nell’intimità delle intervistate riportando e interpretando le loro testimonianze. Ogni intervista e`contestualizzata nel periodo storico di riferimento, perché ciascuna donna, pur non avendo avuto un ruolo politico rilevante, e`stata in grado di inscrivere la propria quotidianità nella ‘storia’ con la ‘S’ maiuscola.

Tel./fax: 0586 424637 e.mail: associazione@associazionenesi.org www.associazionenesi.org