Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

domenica 23 settembre 2018

La città cambia volto, sei milioni di euro per migliorare la vivibilità


Livorno, 12 dicembre – Ammontano a circa 6 milioni di euro (5,743 per la precisione) le risorse stanziate dall’Amministrazione, su proposta dell’assessore all’urbanistica Alessandro Aurigi per interventi di riqualificazione urbana. Si tratta in totale di 13 progetti per la messa in sicurezza e risanamento di edifici e strutture del patrimonio edilizio cittadino e per la riqualificazione urbana, ai quali, entro l’anno, andranno ad aggiungersene altri che devono ancora essere approvati. La loro realizzazione avverrà con la richiesta di mutui. Inizio a metà dell’anno prossimo. Lo rende noto il Comune con una dettagliata illustrazione dei vari interventi.
Stadio comunale, Mercato Centrale, Teatro Goldoni, Villa Maria, solo per citare i più importanti. E poi piazza XX settembre, piazza Guerrazzi, piazza del Cisternone. I progetti esecutivi approvati nelle ultime sedute della Giunta Comunale, presentati a Palazzo Comunale dall’assessore Aurigi, sono destinati a riqualificare e, in qualche a caso, a ridisegnare in maniera significativa il volto della città, nel segno della valorizzazione del suo patrimonio urbanistico e di una migliore funzionalità da parte dei cittadini.
“I progetti approvati rappresentano un passo importante nella strategia di riqualificazione dei due assi urbani più vissuti e frequentati dai cittadini e dai turisti, e cioè l’asse Stazione – piazza della Repubblica- Porto, da una parte, e il Lungomare dall’altra, nell’ottica del rilancio e della valorizzazione del centro cittadino”. Così Alessandro Aurigi spiega le finalità degli interventi presentati, che aggiunge: “Nell’ottica del recupero e della riqualificazione del patrimonio urbanistico esistente, abbiamo quindi deciso di impegnare oltre 5 milioni e 700 mila euro da anticipare con finanziamenti a mutuo, in modo da permettere l’immediato avvio degli interventi. In fase di progettazione – continua l’assessore – abbiamo rivolto particolare attenzione alle piazze (piazza Guerrazzi, piazza XX Settembre, piazza della Pescheria, la futura piazza del Cisternone), nella consapevolezza che esse rappresentino un elemento urbano di fondamentale valore sociale; dall’altra parte, abbiamo puntato al miglioramento della vivibilità e della sicurezza di alcune aree della città, come ad esempio il lungomare, dove abbiamo previsto la realizzazione di rotatorie in sostituzione degli incroci più pericolosi, in corrispondenza dei quali si verifica il maggior numero di incidenti. Si tratta di interventi che, nel loro complesso, sono in grado di migliorare l’accoglienza, la socialità e la sicurezza del nostro territorio valorizzando al contempo beni culturali come il Cisternone, vero gioiello storico e architettonico ottocentesco, i cui interventi, da soli, ammontano a oltre 1 milione di euro”. Non solo – conclude l’assessore – Questo piano di interventi oltre a rendere più vivibili alcune zone della città, contribuirà certamente a valorizzarne l’identità e il senso di comunità, risolvendo alcuni problemi che i residenti hanno più volte evidenziato”.
Il piano degli interventi
VIALE ITALIA, OPERAZIONE SICUREZZA (650 mila euro) In seguito alle numerose segnalazioni sull’alto rischio della viabilità lungo viale Italia, l’Amministrazione ha voluto prendere alcuni provvedimenti utili a ridurre la velocità dei veicoli in transito sul lungomare, in particolare in prossimità di alcuni incroci particolarmente pericolosi. Verranno dunque realizzate tre rotatorie in prossimità delle intersezioni tra viale Italia, Borgo S.Jacopo, via dei Pensieri e Barriera Margherita.
Un progetto il cui costo complessivo ammonta a 650mila euro, così suddivisi: Piazza San Jacopo, 155mila euro più iva; Barriera Margherita, 302mila euro più iva; Via dei Pensieri, 123mila euro più iva.
“Quest’anno in viale Italia la Polizia Municipale ha registrato 103 incidenti, di cui un mortale e 69 feriti: praticamente lo stesso dato del 2016 e questo significa che siamo di fronte a un problema strutturale – sottolinea Aurigi – La soluzione più adatta in un caso come questo, è quello di realizzare tre rotatorie, utili a ridurre la velocità di crociera dei veicoli, senza rallentare eccessivamente il flusso del traffico come accadrebbe invece con l’isntallazione di nuovi semafori o con sistemi di stop and go”.
STADIO COMUNALE: risanamento delle strutture in cemento armato (270 mila euro). Vista la sua posizione a 400 metri dal mare, lo stadio “A. Picchi” subisce pesantemente l’influenza degli agenti atmosferici. Questo ha determinato un degrado dei paramenti esterni dell’impianto e delle strutture in cemento armato. L’Amministrazione comunale ha deciso di finanziare un intervento di recupero e consolidamento di queste strutture, in grado di garantire una durata di almeno 10 anni. L’intervento verrà realizzato per step, partendo dalla curva sud, ovvero il settore maggiormente esposto agli agenti atmosferici, che verrà ripristinata per un quarto della superficie.
CISTERNONE: Riqualificazione facciata e spazi circostanti (1.070,55 euro). Il progetto prevede la realizzazione di una nuova piazza completamente pedonale che porterà ad esaltare lo storico monumento ottocentesco, liberandolo dalle attuali recinzioni e illuminandolo da terra.
La piazza sarà pavimentata a lastre di pietra forte fiorentina e divisa in tre aree in modo da abbracciare ed esaltare tre diverse prospettive. Sono previste sedute e una fontana a nove augelli, con getti controllati che disegneranno un semicerchio a richiamare quello della semicupola, elemento simbolo dell’edificio. L’area sarà dotata di cestini e porta bici.
L’illuminazione prevede apparecchi segnapasso e fari LED bianchi ai piedi delle albertature così da creare un’illuminazione scenografica. Il progetto non comporta variazioni alla viabilità, a eccezione di un nuovo accesso all’area retrostante il Cisternone e la realizzazione di una rampa per l’ingresso al parcheggio pubblico di via Del Corona.
TEATRO GOLDONI: manutenzione straordinaria (100mila euro). Il progetto per il restauro della facciata si è reso necessario in quanto la struttura ha iniziato a manifestare cedimenti con cadute di materiale dalle cornici in pietra arenaria. Saranno rivisti e sostituiti, dove necessario, gli impianti di illuminazione di sicurezza. Sarà sostituita anche la consolle di comando e gestione dell’illuminazione di scena.
MERCATO CENTRALE: messa in sicurezza della copertura (588 mila euro). Per proseguire con la valorizzazione di questa importante struttura cittadina oggetto, negli ultimi anni, di vari interventi finalizzati al suo recupero, l’Amministrazione Comunale ha individuato un quadro generale di interventi da attuare in più lotti funzionali. Nelle varie fasi di restauro è prevista la bonifica delle lastre in cemento amianto che costituiscono il manto di copertura dei vari tetti della struttura (per motivi di salute pubblica e rispetto della normativa sulla prevenzione dei rischi legati all’amianto è prevista una progressiva rimozione e risanamento di questo materiale). È prevista inoltre l’installazione di “linee vita” permanenti che serviranno, oltre che a mettere in sicurezza gli operai nel presente appalto, anche per le manutenzioni future.
PIAZZA GUERRAZZI: riqualificazione della pavimentazione e spazi adiacenti (610 mila euro). (Nella foto:l’attuale piazza)
Il progetto prevede la riqualificazione dell’antica piazza Guerrazzi, tra il Cisternino di città del Poccianti e il settecentesco Palazzo del Picchetto del Foggini, un tempo luogo di sosta delle merci in entrata e uscita dalle mura. La piazza sarà interamente ripavimentata in pietra Forte Fiorentina, secondo la trama originaria di posatura e pedonalizzata, con l’adiacente Via del Pantalone per restituire alla città uno spazio vivibile di arredo urbano, dotato di panchine, fioriere e una fontana ornamentale.
PIAZZA XX SETTEMBRE: riqualificazione (240 mila euro). Il progetto di riqualificazione della storica piazza è legato al rifacimento del sagrato della chiesa di San Benedetto che con questo intervento sarà reso definitivamente pedonale, pur nel mantenimento dei suoi contorni attuali, creando così uno spazio dove potranno svolgersi anche attività all’aperto. L’ asfalto attuale sarà sostituito con lastre di pietra naturale, con colonnini in acciaio verniciato e fioriere a delimitare il sagrato. Il progetto prevede anche il rifacimento dell’impianto di fognatura ed un nuovo sistema di illuminazione con candelabri in stile.
VILLA MARIA: restauro del secondo piano (285 mila euro). Con il progetto di recupero del 2° lotto, si prosegue nel restauro e rifunzionalizzazione degli ambienti della struttura settecentesca sede del museo Progressivo di Arte Contemporanea. Il secondo piano, attualmente è utilizzato come deposito, dopo i lavori sarà trasformato in zona di lettura. Gli interventi previsti riguardano consolidamenti strutturali, recupero delle decorazioni parietali, sostituzione dei pavimenti con pavimenti analoghi a quelli preesistenti in marmo a scacchi bianchi e grigio scuro, sostituzione tutti gli infissi interni ed esterni. Saranno inoltre realizzati due nuovi bagni nella torretta, rifatti gli impianti elettrici e integrato quello di riscaldamento.
VILLA SERENA: ascensore antincendio (400 mila euro). In adeguamento alla normativa di prevenzione incendi di cui al D.M. 18/09/2002 è prevista la realizzazione di un ascensore a prova di fumo, per l’evacuazione delle persone con ridotta capacità motoria in caso di incendio. Sarà realizzato un volume in cemento armato in una posizione strategica rispetto al complesso degli edifici esistenti, in modo anche da permettere il superamento dei dislivelli presenti.
PALAZZO PESCHERIA: riqualificazione architettonica degli spazi aperti (600 mila euro). L’intervento mira a ricostruire il contesto urbano originario, nel quale era inserito il Palazzo, un tempo rivendita di pesce al pubblico oggi sede uffici tecnici comunali, abbattendo tutta la serie di barriere murarie che oggi lo rendono non percepibile. Il progetto prevede anche il recupero del loggiato del Palazzo della Pescheria, attualmente impropriamente usato come parcheggio. La futura piazza che si andrà a creare con l’apertura di quest’area, ripristinerà l’antico collegamento pedonale tra via dei Pescatori e l’attuale via Falcone e Borsellino offrendo sedute, illuminazione e la vista dell’edificio restaurato.
ARREDO URBANO: restauro e integrazione elementi monumentali e di arredo urbano (150 mila). Il pacchetto di interventi punta a migliorare il decoro e l’accessibilità di alcune zone della città. Sono previsti l’installazione di vasi decorativi contenenti piccole alberature e panchine in piazza Guerrazzi sud; panchine e sfere dissuasori in ghisa sul lato ovest di Piazza Mazzini (zona Porta a Mare), rimozione degli archetti presenti in via Cairoli e via Grande che un tempo servivano di supporto a pannelli pubblicitari, oggi per la maggior parte scomparsi.
Gli interventi più importanti si concentrano nelle piazze Attias e Garibaldi. In Piazza Attias è prevista l’installazione di tre giochi a molla per bambini, su un’area rialzata accessibile mediante una rampa di collegamento e dotata di ringhiera. E’ previsto inoltre il miglioramento del sistema attuale di deflusso delle acque piovane, mediante il raddoppio degli scarichi.
In Piazza Garibaldi sarà realizzata una rampa modulare mobile in alluminio per consentire il carico e lo scarico su carrello di materiali ed impianti, da porsi in opera in occasione di eventi musicali o di altro genere. Sono previsti infine interventi che comprenderanno l’installazione di elementi in metallo per rendere accessibili alcune aree pubbliche, come lo spazio a mare denominato “il Gabbiano”e la banchina sottostante gli scali cialdini.
MIGLIORAMENTO MICROCLIMA ESTIVO NEGLI UFFICI COMUNALI (100 mila euro). Realizzazione di impianti per il miglioramento microclimatico in alcuni uffici a palazzo nuovo e a palazzo vecchio, e alla scuola dell’infanzia “Alveare” dove è prevista la realizzazione di impianti di aria primaria nei dormitori del nido e della materna.
REALIZZAZIONE TRE BAGNI PUBBLICI (200 mila euro). Installazione di tre bagni pubblici in alcuni punti strategici della città. Si tratta di servizi igienici automatizzati autopulenti che saranno collocati nel quartiere “Venezia”, in via del Porticciolo, e in due punti sul Viale Italia.

The following two tabs change content below.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,