Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

28 Settembre 2020

La Serie A della vita nel libro di Luigi Ambrosio


(Simone Consigli) Livorno – Cos’è la Serie A della vita? Un operaio si inventa la Serie A del pallone in un altro tempo e in un’altra dimensione. Lo fa tra linee della catena di montaggio della sua fabbrica, tra uno sterzo e l’altro, un caffè, una pausa e le chiacchiere dei suoi colleghi. Il libro è “Mai stato in serie A”, scritto da Luigi Ambrosio, edito da Effigi. Ambrosio è uno scrittore grossetano 26 enne, nella vita ordinaria barista. Ha studiato economia, marketing e moda all’università di Firenze e ha già pubblicato un libro di racconti autobiografico. Questo è il suo primo romanzo. La storia parla di un fantomatico Grosseto che non è mai stato in serie A. Il protagonista è un ragazzo di provincia che si ritrova catapultato in una realtà che non è la sua. Divi, star e tanti soldi e star sistem. La storia è di fantasia e si svolge in tempi e modalità che seppure inventati hanno legami forti con la realtà calcistica odierna e di vent’anni fa, compresi veri personaggi, da Gentile a Zoff a Totti. Perché il calcio e questa storia? L’autore risponde: “Esperienza mia personale di calciatore. L’idea mi è partita casualmente dopo l’acquisto di un album Panini anni ’80. Il calcio è lo spunto e la metafora più idonea per le metafore della vita, ci si ride e ci si piange. Metafore. Ma la metafora più sorprendente che l’autore ci regala è il finale a sorpresa. Il lettore viene tenuto ignaro durante tutto il racconto, solo alla fine gli viene rivelata che la storia narrata è realmente solo frutto della fantasia di un operaio. Il colpo di scena si materializza quando il Duranti viene convocato dal direttore della fabbrica che scopre l’attività clandestina del suo sottoposto. Licenziamento in tronco e una pernacchia “Sì, tu parli ma non avrai mai la mia fantasia”. Calcio e storie inventate, un misto di gare, donne inventate, giochi a premi seri e tristi, i frutti dell’immaginazione di un operaio incatenato alla ripetitività del suo lavoro. Il romanzo di Ambrosio costa 15 Euro ed è in vendita presso la Svolta pub di viale Caprera, dove è stato presentato nell’ambito della manifestazione “Il senso del ridicolo”. Il libro rimarrà in vendita presso il locale della Venezia.