Vai a…

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 27 giugno 2019

La Trenta alla caserma Vannucci: “Parà straordinari per impegno e capacità”


Livorno, 4 marzo 2019 – La ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ha incontrato alla caserma Vannucci i Parà della Folgore, del Col Moschin, degli Acquisitori Obiettivi ed i Carabinieri Paracadutisti del Tuscania. Sempre oggi, lunedì 4 marzo, la Trenta ha incontrato a Pisa i militari del Centro addestramento di Paracadutismo.

“In questa comunanza di storia, di tradizioni e di valori”, ha detto la ministro Trenta, “riconosciamo oggi lo straordinario impegno e le eccezionali capacità operative che queste unità mettono a disposizione del Paese in ogni circostanza, in compiti operativi particolarmente delicati e complessi, in Italia e fuori dai confini nazionali, in favore dei cittadini e nei teatri operativi all’estero, dove i nostri contingenti sono schierati per contribuire all’azione di stabilizzazione delle aree a rischio, contro il terrorismo internazionale ed a supporto delle popolazioni locali”.

Nel corso della visita il comandante della Brigata Folgore, generale Rodolfo Sganga, ha illustrato i compiti, le peculiarità e le attività che i Paracadutisti e l’Esercito italiano svolgono sia in territorio nazionale che nei teatri operativi in cui sono impegnati.

La Folgore, oltre al mantenimento dell’efficienza operativa dei propri Parà tramite continue attività di addestramento a livello internazionale ed interforze, è impiegata in Italia nell’operazione Strade Sicure e ha distaccamenti e reparti dislocati nei principali teatri operativi sparsi nel mondo in cui vi sono anche gli italiani.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,