Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

13 Maggio 2021

L’Arsenale mette a disposizione film ed approfondimenti sul proprio sito internet


(Donatella Nesti) Pisa, 16 marzo 2020 – In un momento complesso e difficile come quello che tutto il Paese sta vivendo a causa dell’emergenza Covid-19, che ha portato alla chiusura di cinema e teatri e alla sospensione di ogni altra forma di manifestazione pubblica, l’Arsenale di Pisa ha pensato a cosa un Cineclub potesse fare nel suo piccolo per aiutare la comunità.

Così i responsabili del cinema, una volta comunicata la chiusura della sala, per rispondere alle richieste e agli inviti ricevuti, hanno deciso di “portare il cinema nei salotti di casa loro”. Proprio da questa bizzarra, ma quanto mai stimolante richiesta, il progetto ha preso il via venerdì scorso, 13 marzo. Ad usufruirne possono essere tutti. I cittadini di Livorno possono usufruirne.

Ogni giorno alle 16.30, tradizionale orario di apertura del cinema, sulla home del sito www.arsenalecinema.com verrà proposto un film accompagnato da un approfondimento. Dal cinema di finzione al documentario, passando per l’animazione e i corti, i film saranno proposti seguendo i criteri del Cineclub, con cicli e rassegne e sarà possibile vederli cliccando sulla locandina e accedendo a piattaforme gratuite e ufficiali di streaming video. I video di approfondimento saranno proposti attraverso l’archivio dell’Arsenale, registrazioni video realizzati per l’occasione con critici, docenti universitari e responsabili di enti e associazioni ed eventi in diretta su YouTube con personalità del mondo del cinema, a cui sarà possibile prendere parte in chat, ponendo domande direttamente da casa.

Per andare a scovare il cinema “invisibile” e proporre opere interessanti ed inedite l’Arsenale invita quindi gli autori di film indipendenti, documentari e corti a scrivere su arsenale@arsenalecinema.com o alla pagina facebook.com/arsenalecinema e a segnalare i propri lavori, il buon cinema è pronto a bussare alle nostre case. Ed ecco le prime tre proposte:

Il sindaco del rione Sanità

Antonio Barracano, “uomo d’onore” che sa distinguere tra “gente per bene e gente carogna”, è “Il Sindaco” del rione Sanità. Con la sua carismatica influenza e l’aiuto dell’amico medico amministra la giustizia secondo suoi personali criteri, al di fuori dello Stato e al di sopra delle parti. Chi “tiene santi” va in Paradiso e chi non ne tiene va da Don Antonio, questa è la regola. Quando gli si presenta disperato Rafiluccio Santaniello, il figlio del fornaio, deciso a uccidere il padre, Don Antonio, riconosce nel giovane lo stesso sentimento di vendetta che da ragazzo lo aveva ossessionato e poi cambiato per sempre. Il Sindaco decide di intervenire per riconciliare padre e figlio e salvarli entrambi.

Janis Little girl Blue

Janis Joplin: un’icona rock, una dea del suono capace di incantare il pubblico e cambiare la storia della musica, una forza della natura che ipnotizzò il mondo con la sua voce blues. Ma non solo. La regista Amy Berg spoglia Janis della sua immagine pubblica e rivela la donna dolce, fiduciosa, sensibile ma forte che si celava dietro la leggenda. Dall’infanzia ai primi passi nel mondo della musica, fino ad arrivare a calcare le scene di Monterey Pop, Woodstock e dei più grandi palcoscenici del mondo, in un turbinio di relazioni sentimentali tormentate e di dipendenze, la vita di Janis arriva per la prima volta sul grande schermo.

Gatta Cenerentola

Ambientato in un misterioso porto di Napoli, in un futuro non troppo distante e ispirato all’omonima fiaba di Giambattista Basile, il film racconta la storia di una ragazza contesa sia dal Capo della Polizia che dal malvagio ‘O Re, che ne ha ucciso il padre quando ancora era bambina. Oppressa dalla famiglia e dalle sorellastre, Cenerentola cova un fortissimo senso di vendetta, che solo l’amore riuscirà a stemperare. Presentato alla 74à Mostra del cinema di Venezia ha ricevuto moltissimi premi.