Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 17 gennaio 2019

L’Istoreco festeggia i suoi primi dieci anni di attività


(Marco Ceccarini) Livorno, 1 dicembre 2018 – L’Istituto storico della resistenza e della società contemporanea nella provincia di Livorno, noto come Istoreco, festeggia i suoi primi dieci anni di attività. E lo farà giovedì prossimo, 6 dicembre, con una vera e propria “festa di compleanno” con tanto di torta e brindisi, ma soprattutto con l’apertura della mostra “I primi dieci anni di Istoreco” e con gli interventi “delle autorità e degli amici”, come si legge nell’invito, presso la sede dell’Istituto al Palazzo della Gherardesca di Livorno (via Galilei 40) a partire dalle quattro del pomeriggio fino al concerto conclusivo dell’Istituto musicale Mascagni.

L’Istoreco, oggi presieduto da Carla Roncaglia, ex preside e docente a riposo, oltre che ex amministratrice, è diretto dalla storica Catia Sonetti e si avvale della collaborazione di Gabriele Cantù, anche lui insegnante a riposo, in qualità di vicepresidente.

L’Istoreco è sorto il 30 settembre 2008 e da allora, come afferma il suo Statuto, si propone di favorire il reperimento e la salvaguardia delle fonti documentarie, nonché di promuovere la ricerca storica, l’attività didattica e quella culturale con particolare riferimento al territorio provinciale di Livorno, al fine di approfondire la conoscenza della società contemporanea e l’opposizione al fascismo, la lotta di liberazione e le questioni della prima fase dell’età repubblicana.

Costituito come associazione non lucrativa, l’Istituto si avvale di un comitato scientifico di cui fanno parte storici di professione e giovani ricercatori ed è associato all’Insmli, l’Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia, grazie al quale può svolgere attività di formazione accredita dal Miur, il ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca scientifca.
L’Istituto, inoltre, svolge la sua attività in collaborazione con l’Isrt, Istituto storico della resistenza in Toscana, nonché con altri istituti storici presenti sia in Toscana che nel resto d’Italia, con istituzioni scientifiche e culturali, enti locali ed altri soggetti pubblici e privati che ne condividono lo scopo associativo.

Come si legge sul sito internet dell’Istoreco (clicca qui) esso, per il raggiungimento dei propri fini, che ricordiamo essere non lucrativi, indirizza l’attività al reperimento e alla classificazione di materiale documentario e alla promozione e al coordinamento di ricerche, manifestazioni, convegni, iniziative editoriali, scientifiche e divulgative, esposizioni e pubblicazioni sui temi della lotta al fascismo, della resistenza e dell’immediato secondo dopoguerra sulla fascia costiera della Toscana.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,