Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Agosto 2021

Una gazzella dei Carabinieri (foto d'archivio)

Livornese trovato senza vita sulla spiaggia di Antignano, era dentro una tenda


(Tony Faini) Livorno, 4 giugno 2020 – Lo hanno trovato dei ragazzi che giocavano e che, attirati dal cattivo odore, hanno curiosato dentro una tenda istallata a pochi metri dall’acqua sulla spiaggia sottostante l’hotel Rex. Dentro vi era il corpo senza vita di Alessandro Civitarese, 51 anni, livornese.

Sul caso sono in corso gli accertamenti da parte dei Carabinieri e dei magistrati inquirenti. Quel che è dato di sapere, al momento, è che il decesso sembra risalire ad almeno due giorni fa, o forse anche di più, dato che il cadavere, al momento del ritrovamento, già mostrava i primi segni di decomposizione. Le circostanze sono tuttavia in corso di accertamento.

La tragica scoperta è avvenuta nel pomeriggio di ieri, mercoledì 3 giugno, attorno alle 17, sulla spiaggia tra l’hotel Rex e la baracchina Azzurra ad Antignano. Per individuare le cause che hanno provocato il decesso è stata disposta l’autopsia.

Secondo quanto si apprende, l’uomo da qualche tempo aveva deciso di sistemarsi con la sua tenda da campeggio in una zona riparata, sotto la terrazza dell’hotel Rex, dove passava la gran parte del suo tempo. Da alcuni giorni non si vedeva in giro. Ieri, nel pomeriggio, un gruppo di ragazzini si è però avvicinato alla tenda, facendo il tragico rinvenimento.

Con immediatezza sono intervenuti i Carabinieri, che hanno isolato la zona e hanno proceduto con i rilievi, che si sono protratti fino a sera. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe da escludere che il decesso sia avvenuto per causa violenta. L’uomo, dunque, avrebbe perso la vita a causa di un malore, anche se solo l’autopsia a dire con presumibile certezza come Civitarese ha perso la vita.