Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

18 Agosto 2022

Beppino Mancini a I fatti vostri (foto da immagini Rai)

Livorno è più sola, se n’è andato Beppino de La Barcarola, il re del cacciucco


(Marco Ceccarini) Livorno, 1° giugno 2022 – E’ deceduto all’ospedale di Livorno nella mattinata di oggi, mercoledì 1° giugno, Giuseppe Mancini, noto ristoratore e titolare de La Barcarola, uno dei più famosi ristoranti della città. Meglio conosciuto come Beppino, aveva 72 anni ed era famoso in particolare per il cacciucco e per la cucina di mare. Da qualche tempo non si sentiva bene ed era stato ricoverato all’ospedale cittadino.

Mancini è stato uno dei ristoratori prediletti da Carlo Azeglio Ciampi, quando da presidente della Repubblica tornava nella sua Livorno. Fu lo stesso Mancini ad andare al Quirinale per regalare a Ciampi, che festeggiava 85 anni, come dono di compleanno da parte della città, un piatto di cacciucco. Nel 1986 Beppino fu chiamato a servire papa Giovanni Paolo II, durante la sua visita in Toscana, a Firenze. Mentre nel 1996 fu incaricato di preparare la cena al cardinale Joseph Aloisius Ratzinger, poi divenuto papa Benedetto XVI.

I funerali di Mancini, considerato il re del cacciucco, saranno celebrati in Duomo dal vescovo di Livorno, Simone Giusti, nella giornata di domani, giovedì 2 giugno, a partire dalle 15.

La vita di Beppino è legata a La Barcarola, ristorante della famiglia materna esistente fin dal 1935, dove lui aveva iniziato a lavorare nel 1974, chiamato in cucina dalla mamma Palmira, figlia di Dante Brogi, iniziatore dell’impresa, che aveva rilevato una trattoria nella zona del porto dal nome La Barcarola, trasformandosi da negoziante di vini in oste.

Subito dopo la seconda guerra mondiale, data la distruzione del porto e quindi anche della trattoria a causa dei bombardamenti anglo-americani, nel 1945 il ristorante si trasferì in una nuova sede, sul viale Carducci, cambiando poi nuovamente sede, ma rimanendo in viale Carducci, nel 2000.

Con la scomparsa della signora Palmira, avvenuta nel 2004, nella cucina del ristorante è entrato Carlo, figlio di Beppino, che ha rinnovato e rivisitato i piatti tradizionali, tra cui anche il famoso cacciucco alla livornese.

Beppino Mancini è stato, a suo modo, un ambasciatore delle tradizioni popolari della città di Livorno. E lo è stato fino all’ultimo. Scalpore e simpatia suscitò la sua apparizione televisiva, nel dicembre 2021, alla trasmissione “I soliti ignoti” condotta da Amadeus, nel corso della quale rese onore e difese il cacciucco con le “cinque C”, quello di Livorno, come amava dire lui stesso.

Tags: , , ,