Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

26 Novembre 2020

Palazzo Civico, sede del Comune di Livorno (foto libera da diritti tratta da Wikimedia Commons)

Livorno la rossa, cent’anni fa le elezioni in cui trionfò il Partito socialista


(Marco Ceccarini) Livorno, 6 novembre 2020 – Esattamente cent’anni fa, il 7 novembre 1920, si svolsero le elezioni amministrative che videro trionfare a Livorno il Partito socialista, che in quel momento vedeva ancora uniti massimalisti, comunisti e riformisti.

Due settimane e due giorni dopo, il 22 novembre, nella prima seduta del nuovo consiglio comunale, venne eletto sindaco Uberto Mondolfi della corrente riformista, che sarebbe stato costretto alle dimissioni, due anni dopo, dalla violenza dei fascisti.

Contestualmente, a livello provinciale, venne eletto presidente della delegazione, assimilabile all’odierna amministrazione provinciale, l’onorevole Russardo Capocchi, socialista massimalista, che pochi mesi dopo, nel gennaio 1921, avrebbe aderito al Partito comunista d’Italia dopo la scissione del teatro Goldoni e il trasferimento al San Marco.