Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

lunedì 17 dicembre 2018

Mattarella all’isola d’Elba: “La scuola patrimonio comune, e come tale va curato


Portoferraio, 17 settembre 2018. La storica giornata dell’isola d’Elba, dove quest’anno si è svolta la tradizionale cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico 2018/2019, alla quale ha partecipato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stata vissuta all’interno della palestra dell’istituto tecnico commerciale e per geometri “Giuseppe Cerboni” con entusiasmo, allegria, momenti di commozione e riflessione dai mille studenti con i loro insegnanti, provenienti da tutta Italia, dai protagonisti del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo. Insieme al Capo dello Stato il ministro della dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, che nei loro interventi hanno affrontato i più scottanti argomenti della scuola italiana. Il Presidente ha sottolineato che la scuola è l’oggi che prepara il domani, è un patrimonio comune e come tale va curato.
La cerimonia, “Tutti a scuola”, condotta da Claudia Gerini e Flavio Insinna, è stata trasmessa in diretta su Rai Uno.
Le scuole che hanno preso parte all’evento sono state selezionate per i progetti presentati nell’ambito di un concorso bandito dal MIUR. Otto gli istituti che hanno animato la festa con esibizioni dedicate ai temi dell’ecologia e della sostenibilità ambientale, dell’integrazione, dell’intercultura, della legalità.
Ad accogliere il Presidente Mattarella e il Ministro Bussetti, è stata l’esibizione musicale dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli” di Portoferraio. L’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Giuseppe Cerboni” di Portoferraio ha partecipato con un video sul tema della sostenibilità e dell’ecologia. “La scuola rende liberi” è la canzone con cui si è esibito il Circolo Didattico 2 di Acerra (Napoli). Una canzone anche per l’Istituto Comprensivo “Eugenio Donadoni” di Sarnico (Bergamo) realizzata nell’ambito del progetto “Intercultura, sì grazie”. L’intercultura è il tema scelto dal Liceo Scientifico Statale “Enrico Medi” di Senigallia (Ancona) con un balletto ispirato al film di Tim Burton “Edward mani di forbice”. Il terzo Circolo Didattico “Riccardo Cotugno” di Andria (Barletta) è stato protagonista con il canto coreografato “L’ago nel pagliaio”, mentre la Scuola Secondaria di I grado “Ettore Pais” di Olbia con il balletto “Suoniamo il nostro corpo”.
Sul palco l’attrice Paola Cortellesi, con un monologo sul bullismo, e i cantanti Lorenzo Baglioni e Fabrizio Moro.
Tra gli ospiti del mondo sportivo, la nuotatrice Simona Quadarella, Maria Navarria, oro nella spada individuale ai mondiali di scherma di quest’anno in Cina, il velocista Filippo Tortu, gli schermidori Giorgio Avola, Daniele Garozzo e Alessio Foconi, l’atleta olimpico di bob, Francesco Costa. Per gli sport paralimpici, tre nuotatori campioni mondiali – Simone Barlaam, Carlotta Gilli, Antonio Fantin – e Riccardo Bagaini, bronzo negli ultimi Europei di atletica nei 200 metri. Ad accompagnare gli atleti, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e il Presidente del Comitato Paralimpico, Luca Pancalli. (Nella foto il Capo dello Stato tra gli studenti)

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,