Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

18 Settembre 2020

Musical per Modì al Teatro Goldoni


(Angela Simini) – gennaio. “Modì” è un musical che non ha nulla a che vedere con tutti gli altri musical, così come Amedeo Modigliani è un artista che non ha nulla a che vedere con tutti gli altri artisti”. Con questa premessa iniziale, che suona come una chiave di lettura dello spettacolo, Gipo Gurrado firma il testo, le musiche e la regia del musical “Modì. L’ultimo inverno di Modigliani”, che andrà in scena giovedì 12 gennaio 2017 al Teatro Goldoni alle ore 21, come un grande omaggio all’artista livornese considerato il capostipite degli “artisti maledetti” del XX° secolo. Lo spettacolo, promosso dal Comune di Livorno e dalla Fondazione Teatro Goldoni va ad inserirsi nel ricco cartellone con cui si apre il gennaio 2017 ( vero exploit del teatro cittadino) e che va a commemorare il nostro illustre concittadino, nato a Livorno il 12 luglio 1884 e scomparso a Parigi il 24 gennaio 1920, a soli 35 anni: epilogo drammatico di una vita condotta sì all’insegna dell’arte, ma nel senso più libero da ogni regola che si potesse immaginare. Alcool e fumo in eccesso, tisi, miseria e sfortuna lo hanno accompagnato fino all’ultimo respiro, insieme al grande amore della sua vita, la fedele compagna Jeanne Hèbuterne che, ormai al nono mese di gravidanza, due giorni dopo la morte di Modì si suicida gettandosi dal settimo piano dell’appartamento, lasciando del tutto sola la piccola Jeanne di 20 mesi. Drammi a catena dunque, quasi testo di tragedia greca già scritto e pronto per trovar posto nell’immaginario di uno scrittore, di uno scrittore però di buon gusto e di grande sensibilità, che sappia distinguere tra realtà vissuta e palcoscenico, perché la sofferenza umana non diventi fumetto.
Il giovane artista Gipo Gurrado ha raccolto la sfida e, dopo aver composto numerose colonne sonore per compagnie di danza e di teatro di prosa in Italia e all’estero, si è cimentato in Modì, uno spettacolo definito da Repubblica un “Musical d’Autore”, nel quale si rivela artista poliedrico e completo, portando sulla scena uno spaccato di vita Bohémiene e la personalità di uno dei suoi più complessi esponenti del calibro di Cézanne, Picasso, Kisling, Utrillo. “Modì” racconta la vita e le sfaccettature di un artista che ha legato il suo nome ad ardite caratteristiche: colli lunghi e affusolati, visi ovali, occhi a mandorla, personaggi che popolano i quartieri di Montparnasse e Montmartre, tra poeti maledetti, ballerine di can-can e gli inquilini del Bateau-Lavoir.
Il lavoro sarà portato in scena dalla Compagnia Teatrale Odemà, sorta nell’anno 2009 dall’unione artistica tra Enrico Ballardini, Giulia D’Imperio e Davide Gorla. Gipo Gurrado e Davide Gorla, Enrico Ballardini e Giulia D’Imperio, da anni portano avanti una collaborazione che, tra le altre cose, ha dato vita a spettacoli come Modì, scritto da Gipo Gurrado, proprio pensando ai tre attori come protagonisti (Enrico Ballardini è Amedeo Modigliani, nella foto, Giulia D’Imperio è Kiki de Montparnasse e Davide Gorla è Leopold Zborowski).-. Ed ancora: Gipo Gurrado alle chitarre e contrabbasso, Mell Morcone al pianoforte, Saverio Gliozzi al violoncello, Mauro Sansone alla batteria, costumi di Stefania Coretti.
Interessanti le recensioni di questo spettacolo, che è stato molto apprezzato: «Gipo Gurrado qui affronta per la prima volta la regia, in più scrive il libretto e le musiche, e non rinuncia nemmeno a suonare la chitarra in scena. Una bella prova di maturità ed esperienza anche la scelta degli attori, tutti bravi sia a cantare sia a recitare, compito difficile ma evidentemente possibile.» (Daria Dorian, Corriere dello spettacolo). «Uno spettacolo consigliatissimo!» (Vinicio Capossela sul suo sito ufficiale). A cornice dell’evento nel pomeriggio alle 17 e alle 18 a cura della Cooperativa Amaranta al costo di ciqnue euro, visite alla casa natale di Modigliani in via Roma. Al termine gli artisti della Compagnia Odemà intratterranno i visitatori con un intervento musicale nel salotto di Eugenie Garsin. Sarà offerto un brindisi alla maniera di Modigliani “A Livorno!”. Sarà necessaria la prenotazione al 320.8887044Nel Matinèe alle ore 11, riservata alle scuole, con biglietto a 7€. Spettacolo alle 21, per il pubblico, biglietto unico a 15€. asimini@alice.it