Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

2 Luglio 2020

I tappi di sughero raccolti dai sommelier dell'Ais dell'Elba (foto d'archivio)

Nessuno come i sommelier dell’Elba, primi in solidarietà con i tappi di sughero


(Stefano Bramanti) Porto Azzurro, 30 maggio 2020 – Ottima la risposta dell’Ais dell’isola d’Elba, associazione italiana sommelier, guidata dal produttore vitivinicolo Antonio Arrighi di Porto Azzurro. Il gruppo elbano è risultato in vetta alla classifica di un progetto solidale, rivolto all’associazione Ragazzi speciali Onlus La Conserveria di Castiglion Fiorentino in provincia di Arezzo.

Il team isolano ha saputo rispondere, alla grande, all’appello annuale fatto dalla rappresentanza regionale dell’Ais, che chiedeva la partecipazione a tale impegno, che fa bene chissà al cuore e fa bene anche all’ambiente.

Si tratta di una iniziativa etica ideata da Amorim Cork Italia, nota produttrice di tappi di sughero, che consiste proprio nella raccolta di tali tappi da avviare al riciclo. Il ricavato, potenziato da altra donazione dell’azienda prima detta, viene poi devoluto a progetti solidali e quest’anno destinataria di questa beneficenza è la Conserveria aretina, con ragazzi davvero speciali che agiscono nella produzione di buonissime conserve.

La delegazione elbana si è quindi distinta, perché grazie alla collaborazione dei ristoranti e delle enoteche dell’isola, sono stati raccolti 70 mila tappi usati e nessun’altra delegazione della Toscana dell’Ais ha raggiunto tale livello.

“Un enorme grazie a tutti quelli che hanno collaborato”, commenta Arrighi, delegato elbano dell’Ais. “Quando c’è da fare della solidarietà siamo sempre al primo posto”.

Tags: , ,