Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

19 Settembre 2020

Nubifragio, Rossi nominato commissario delegato per gestire l’emergenza a Livorno


Firenze, 16 settembre – Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, è stato nominato commissario delegato per gestire l’emergenza per l’alluvione che ha colpito Livorno. L’ordinanza porta la firma del capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, e fa seguito alla delibera di ieri del Consiglio dei ministri che ha proclamato lo stato di emergenza nazionale per la città e stanziato 15 milioni e 570 mila euro per l’attuazione dei primi interventi.
A dare la notizia della nomina è stato lo stesso Rossi in una conferenza stampa da lui svolta nella mattinata di oggi, sabato 16 settembre, nella sede della Presidenza della Giunta regionale a Firenze. Nell’occasione Rossi ha detto che la Regione aggiungerà altri 3 milioni a quanto sta per arrivare da Roma per “un totale di oltre 18 milioni e 500 mila euro” ovvero una cifra che “ci consente di affrontare con una certa forza questa prima fase emergenziale”.
Rossi, nell’incontro con i giornalisti, ha fatto il punto della situazione a una settimana dai tragici eventi.
Il presidente ha anzitutto ringraziato Borrelli “per la tempestività e celerità nell’emanazione dell’ordinanza”, dopodiché ha puntualizzato che “adesso occorre attendere che nella prossima settimana avvenga la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’ordinanza per il trasferimento dei poteri”. Da quel momento Rossi avrà trenta giorni per stilare un piano degli interventi da sottoporre all’approvazione del capo del dipartimento della Protezione civile. ale piano dovrà contenere “gli interventi realizzati nella fase di prima emergenza per rimuovere le situazioni di rischio ed assicurare assistenza e ricovero alle popolazioni colpite, le attività per la messa in sicurezza delle aree interessate dall’alluvione e gli interventi urgenti tesi a evitare situazioni di pericolo o maggiori danni a persone o cose”. Successivamente, trascorsi novanta giorni sempre dalla pubblicazione dell’ordinanza, il presidente della Regione, in qualità di commissario, dovrà “trasmettere il censimento dei danni subiti da privati e imprese”. Ma Rossi ha detto: “Conto però di impiegare meno tempo per fare in modo che il finanziamento possa essere inserito nella legge di bilancio”.