Vai a…

Costa Ovestsu Google+Costa Ovest on YouTubeCosta Ovest on LinkedInCosta Ovest on TumblrRSS Feed

22 Gennaio 2021

Pascoli, la Cisl una voce fuori dal coro


Livorno, 26 ottobre 2018. Alla manifestazione di protesta contro la chiusura dell’istituto Pascoli, residenza sanitaria assistita, di ieri mattina organizzata dai sindacati e sostenuta dal Pd non ha partecipato la Cisl confederale, per precisa scelta, che motiva in una nota: “Riteniamo prematuro e intempestivo -sostiene la Cisl – attivare iniziative di protesta prima di avere un quadro chiaro della situazione: ad oggi abbiamo solamente un’informativa preventiva da parte dell’Amministrazione Comunale, priva di elementi concreti. Non conosciamo il bando di gara per la gestione del Pascoli nei prossimi anni, né conosciamo le iniziative cui l’Amministrazione Comunale fa cenno per risolvere le ricadute della chiusura della struttura. Cisl ha ben chiari i due obiettivi da perseguire: la permanenza dei posti letto su Livorno; la tutela dei posti di lavoro”.
“Il 17 ottobre abbiamo avuto un incontro con Apolloni, nel corso del quale – a precisa domanda – l’Assessore ha dichiarato davanti ai sindacati confederali e di categoria che è volontà politica dell’Amministrazione Comunale garantire il raggiungimento di entrambi gli obiettivi e che si stanno cercando le forme tecniche per perseguirli. Cisl è ferma a quelle dichiarazioni. Domani scopriremo che l’Amministrazione Comunale non ha mantenuto la parola data? Avremo tutto il tempo per mobilitarci ed attivare le opportune forme di protesta e di pressione a tutela di utenti e lavoratori: per il momento occorre dar credito e rispettare la parola dell’Amministrazione”.
“Alla Cisl non interessano -conclude la noTA – né momenti di visibilità, né strumentalizzazioni politiche, né pregiudiziali prese di posizione sul carattere pubblico o privato di proprietà o gestione delle strutture RSA: interessa esclusivamente l’effettiva tutela di utenti e lavoratori”.