Vai a…

COSTA OVEST E' UN PROGETTO SOCIALE
IL NOSTRO SCOPO E' FARE UN'INFORMAZIONE LIBERA ED EQUILIBRATA
NON PERCEPIAMO CONTRIBUTI PUBBLICI
OGNI ATTIVITA' A FAVORE DI COSTA OVEST E' DA INTENDERSI VOLONTARISTICA E GRATUITA

Costa Ovest su Google+Costa Ovest su YouTubeCosta Ovest su LinkedInCosta Ovest su TumblrRSS Feed

giovedì 17 gennaio 2019

Perseguita l’ex compagna, condotto in carcere con l’accusa di violenza sessuale


Livorno, 2 dicembre 2018 – La seconda sezione della squadra mobile, diretta dalla nuova dirigente Valentina Crispi, ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un uomo di 47 anni, ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori, lesioni, minaccie e violenza sessuale nei confronti della ex compagna. Si tratta di un livornese di 47 anni. L’arresto e la conduzione in carcere sono avvenuto venerdì 30 novembre ma la notizia si è saputa soltanto oggi.

L’attività d’indagine, condotta in pochi giorni, ha dimostrato che l’uomo, con problemi legati all’alcol e considerato un “assuntore abituale” di bevande alcoliche, non avendo accettato la fine della relazione sentimentale con la donna, ha iniziato a molestarla telefonicamente, a pedinarla, ad aggredirla sia fisicamente che verbalmente.

L’arrestato, già destinatario di un provvedimento di ammonimento da parte del questore di Livorno, Lorenzo Suraci, ha continuato con i suoi atteggiamenti prevaricatori e di controllo, animato da gelosia, fino a che, in un’escalation di violenza, sarebbe giunto ad abusare sessualmente della vittima.

L’uomo, arrestato, è stato accompagnato al carcere delle Sughere dove adesso è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Foto del profilo di Redazione

About Redazione,